«Adesso basta», i repubblicani promettono inchiesta sull’Fbi in caso di vittoria

I leader repubblicani si sono impegnati ad agire sulla «politicizzazione armata» del Dipartimento di Giustizia (Doj) «quando i repubblicani riprenderanno la Camera» alle elezioni di medio termine, dopo che lunedì 8 agosto alcuni agenti federali hanno fatto irruzione nella proprietà dell’ex presidente Donald Trump a Mar-a-Lago.

«Ho visto abbastanza», ha dichiarato il leader della minoranza della Camera Rep. Kevin McCarthy (R-Calif.) in un tweet lunedì. «Il Dipartimento di Giustizia ha raggiunto uno stato intollerabile di politicizzazione armata».

«Quando i repubblicani riprenderanno la Camera, condurremo il controllo immediato di questo dipartimento, seguiremo i fatti e non lasceremo nulla di intentato», ha aggiunto McCarthy.

«Procuratore generale Garland: conserva i tuoi documenti e cancella il tuo calendario», ha aggiunto.

Il commento di McCarthy è arrivato sulla scia dell’irruzione dell’Fbi nella proprietà di Trump a Mar-a-Lago. Trump ha definito la perquisizione «una scorrettezza procedurale, un uso improprio del sistema giudiziario e un attacco dei Democratici di sinistra radicale che disperatamente non vogliono che mi candidi alla presidenza nel 2024».

Il rappresentante Jim Jordan (R-Ohio), membro comitato giudiziario della Camera, che supervisiona l’operato del Doj, ha invitato il presidente del comitato giudiziario della Camera Jerry Nadler (Dny) a portare il direttore dell’Fbi Christopher Wray e il procuratore generale Merrick Garland in Aula per un interrogatorio.

«Cosa c’era sul mandato? Cosa stavate facendo veramente? Cosa stavate cercando? Perché non parlare con il presidente Trump per farsi dare le informazioni che cercate?» ha chiesto Jordan in un’intervista con Fox lunedì sera. «Ci meritiamo risposte ora, e questo venerdì sarebbe un buon momento».

«Jerry Nadler: chiama Christopher Wray, chiama Merrick Garland, portali davanti al Comitato Giudiziario della Camera, quindi poniamo loro le domande a cui il popolo americano merita risposte».

Il rappresentante Steve Scalise (R-La.), House Minority Whip, ha definito il raid «un uso dell’Fbi come arma da parte del Dipartimento di Giustizia di Biden contro il suo avversario politico».

«Intendiamoci: questa è una sfacciato uso dell’Fbi da parte del Dipartimento di Giustizia di Biden contro il suo avversario politico, mentre dà ai loro alleati politici pass gratuiti», ha detto Scalise in una dichiarazione pubblicata lunedì scorso. «È esattamente il motivo per cui l’Irs non dovrebbe avere un esercito di 87.000 agenti in più».

«I repubblicani della Camera li riterranno responsabili il prossimo anno», ha aggiunto il legislatore.

Il rappresentante Stefanik, presidente della Conferenza repubblicana della Camera, ha definito quello di lunedì «un giorno oscuro nella storia americana» e ha affermato che «l’uso politico dell’Fbi e del Dipartimento di giustizia è una vera minaccia alla democrazia».

«C’è una ragione per cui gli americani non si fidano più di queste agenzie», ha detto Stefanik in una dichiarazione. «Questa è la stessa agenzia corrotta che ha fabbricato illegalmente mandati Fisa, ingannato consapevolmente gli americani sulla ‘collusione’ russa per anni e si è armata per perpetuare questa bufala con i loro complici dei media mainstream troppo ansiosi».

«Ci deve essere un’indagine e una responsabilità immediata su Joe Biden e la sua amministrazione che stanno usando come arma questo dipartimento contro i loro oppositori politici e il probabile candidato repubblicano del 2024 alla presidenza degli Stati Uniti», ha aggiunto la deputata.

Il rappresentante Mike Johnson (R-La.), vicepresidente della Conferenza repubblicana della Camera e parte del team di difesa legale durante il tentativo di impeachment di Trump da parte dei Democratici nel 2019, ha affermato che Biden e Garland «hanno completamente strumentalizzato il Doj» e «hanno eroso la fiducia delle persone nel nostro sistema di giustizia».

«L’irruzione di oggi nella casa dell’ex presidente nel bel mezzo di una stagione elettorale sembra un altro abuso di potere eclatante e senza precedenti», ha dichiarato lunedì.

«Ripristineremo l’ordine e la responsabilità non appena avremo riguadagnato i martelli per una maggioranza repubblicana a novembre. Ci vorrà un po’ di tempo!» Ha aggiunto.

 

Articolo in inglese: ‘Enough’: House GOP Pledges Investigation of DOJ With November Win After FBI Raids Trump’s Mar-a-Lago

 
 
 

Harris e Kishida promettono «fermo impegno» contro l’aggressione del Pcc a Taiwan

Harris e Kishida promettono «fermo impegno» contro l’aggressione del Pcc a Taiwan
Durante un incontro a Tokyo del 26 settembre, il vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris e il primo ...
Leggi >
 

Editoriale dall’estero: Giorgia Meloni e la dote del buonsenso

Editoriale dall’estero: Giorgia Meloni e la dote del buonsenso
L'autore dell'articolo, Roger Kimball, è redattore ed editor di The New Criterion ed editore di Encounter Books. Il ...
Leggi >
 

L’improvvisa inversione di rotta di Putin

L’improvvisa inversione di rotta di Putin
Il presidente russo Vladimir Putin ha definitivamente chiuso il dialogo con l’Occidente. La decisione è avvenuta a metà ...
Leggi >
 

La possibile vittoria dell’Ucraina

La possibile vittoria dell’Ucraina
La guerra ucraino-russa, che è stata una fonte inesauribile di sorprese da quando è stata lanciata impetuosamente dal ...
Leggi >