Certe verdure impopolari sono i migliori anti-coagulanti e anti-ictus

Di Jessie Zhang

Dei ricercatori in Australia hanno scoperto che alcune delle verdure più impopolari possono aiutare a ridurre il rischio o addirittura guarire gli effetti dell’ictus.

L’Heart Research Institute (Hri), con sede a Sydney, ha scoperto che gli isotiocianati, un gruppo di sostanze chimiche presenti nelle verdure crocifere come broccoli, cavolini, cavolfiori, cavolo cinese e cavoli, potrebbero ridurre la cattiva coagulazione del sangue, la causa più comune di ictus.

Un ictus si verifica quando un coagulo di sangue o una rottura interrompe l’afflusso di sangue al cervello, privando le cellule cerebrali di ossigeno e sostanze nutritive e provocandone quindi la morte.

Le verdure crocifere erano già ben note nella prevenzione dell’ictus, ma gli scienziati affermano che potrebbero anche funzionare per il trattamento dell’ictus.

Xuyu Liu dell’Università di Sydney, che guida l’unità cardiovascolare dell’Hri, ha affermato che studi preclinici su animali hanno mostrato che una dieta con più broccoli e cavoletti di Bruxelles ha raddoppiato il tasso di sblocco delle arterie e potenzialmente aiutato le persone a evitare gli ictus.

Questi alimenti naturali, inoltre, non hanno influenzato la risposta protettiva del corpo al sanguinamento e hanno portato a meno effetti collaterali.

Il passo successivo consiste nell’effettuare test in una sperimentazione clinica umana, prendendo in considerazione una strada per creare una bevanda che combini le molecole necessarie per il trattamento anti-ictus.

Secondo l’Hri, quasi 55 mila australiani subiscono un ictus ogni anno e, sebbene l’80% degli ictus sia prevenibile, solo un trattamento è attualmente approvato clinicamente.

«Al momento, i trattamenti non sono avanzati dagli anni ’90», ha commentato Liu. «Noi somministriamo solo il farmaco attivatore del plasminogeno tissutale per gli ictus, ma deve essere somministrato entro 4,5 ore dall’inizio dei sintomi, una finestra temporale ristretta che è molto difficile da raggiungere nelle aree rurali o remote. Anche se viene consegnato entro la finestra temporale corretta, la percentuale di successo è inferiore al 40 percento».

Diete salutari per il cuore

Usare il cibo come medicina è un qualcosa di vecchio quanto il tempo. La medicina moderna si concentra molto sulle malattie e gli studenti di medicina trascorrono molti anni a scuola studiando il corpo in uno stato malato e le condizioni stesse, mentre nelle pratiche medicinali tradizionali e antiche, l’uso del cibo come medicina risulta essere uno dei pilastri principali.

Recenti studi hanno dimostrato che cibi a foglia verde come cavoli, spinaci, broccoli e piselli riducono il rischio di demenza e uccidono le cellule tumorali, mentre i mirtilli proteggono dalle malattie cardiache e mentali.

 

Articolo in inglese: Unpopular Vegetables Top Clot-Busters, Research Says

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

Harris e Kishida promettono «fermo impegno» contro l’aggressione del Pcc a Taiwan

Harris e Kishida promettono «fermo impegno» contro l’aggressione del Pcc a Taiwan
Durante un incontro a Tokyo del 26 settembre, il vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris e il primo ...
Leggi >
 

Editoriale dall’estero: Giorgia Meloni e la dote del buonsenso

Editoriale dall’estero: Giorgia Meloni e la dote del buonsenso
L'autore dell'articolo, Roger Kimball, è redattore ed editor di The New Criterion ed editore di Encounter Books. Il ...
Leggi >
 

L’improvvisa inversione di rotta di Putin

L’improvvisa inversione di rotta di Putin
Il presidente russo Vladimir Putin ha definitivamente chiuso il dialogo con l’Occidente. La decisione è avvenuta a metà ...
Leggi >
 

La possibile vittoria dell’Ucraina

La possibile vittoria dell’Ucraina
La guerra ucraino-russa, che è stata una fonte inesauribile di sorprese da quando è stata lanciata impetuosamente dal ...
Leggi >