Cina, 21enne torturato e condannato a 14 anni per dei post sulla figlia di Xi Jinping

Di Eva Fu

Un ragazzo cinese di 21 anni è stato condannato a 14 anni di prigione, e ha subito gravi torture, perché avrebbe postato online delle informazioni personali sui familiari del leader cinese Xi Jinping. Questo è quanto dichiarato dalla madre del ragazzo a Epoch Times.

«L’avvocato mi ha detto, dopo averlo visto, che aveva notato delle bruciature da sigaretta sul suo braccio. Non può muovere il braccio destro e deve mangiare con la mano sinistra», ha dichiarato in un’intervista la madre di Niu Tengyu, il ragazzo cinese condannato che gestiva il forum Esu Wiki. «Gli hanno iniettato delle sostanze sconosciute nei piedi che hanno causato del pus. È stato così doloroso che non può dormire la notte».

I presunti reati di Niu derivano da alcuni post risalenti a maggio del 2019, che mostravano una foto del passaporto della figlia di Xi Jinping, Xi Mingze (che ha studiato ad Harvard), così come alcune informazioni sul cognato di Xi, Deng Jiagui. Il forum, caratterizzato da parodie di celebrità e meme nazionalistici, da allora è stato chiuso.

Niu, un programmatore autodidatta, ha ricevuto la pena più severa tra le 24 persone arrestate in relazione al caso. Tutti gli altri sono studenti che avevano l’accesso da amministratore al forum, e tra di loro 9 hanno meno di 18 anni.

Lo scorso dicembre, il tribunale del popolo del distretto di Maoming Maonan, nella provincia meridionale del Guangdong, ha giudicato Niu colpevole di «fomentare e provocare disordini», un imputazione che il regime cinese applica spesso per soffocare il dissenso. Oltre a una condanna a 14 anni di carcere, il tribunale ha anche imposto al ragazzo una multa di 130 mila yuan (circa 20 mila 010 dollari).

La pesante condanna ha provocato un tale shock alla madre di Niu che è svenuta sul colpo, rompendosi per giunta una gamba.

Una schermata del post che affermava di rivelare dettagli personali della figlia del leader cinese Xi Jinping, Xi Mingze (Screenshot)

La donna ha peraltro dichiarato ripetutamente che Niu non ha avuto alcun ruolo nella diffusione iniziale delle informazioni in questione.

Secondo una lettera aperta pubblicata l’8 febbraio dai genitori di 10 dei ragazzi arrestati, le informazioni sulla famiglia di Xi sono apparse per la prima volta su due forum con sede all’estero, di cui uno è chiamato Zhina Wiki. Secondo loro, i ragazzi sono diventati dei capri espiatori perché la polizia non ha potuto raggiungere i veri responsabili, in quanto si trovano fuori dalla Cina.

Niu è «scomparso» nell’ottobre 2019, dopo essere stato trattenuto per settimane nel centro di detenzione locale ‘Maoming No. 1’. Solo diversi mesi dopo la madre ha appreso che Niu era stato segretamente trasferito nel centro di detenzione del distretto Foshan di Nanhai, dove gli è stato dato il nome in codice «MM20». E secondo la testimonianza della madre, è stato rinchiuso in una stanza isolata in un villaggio remoto.

«Era come se fosse improvvisamente svanito da questo mondo».

L’obiettivo della polizia era quello di ottenere una confessione. Quando Niu ha rifiutato di ammettere la sua colpevolezza, hanno raddoppiato la tensione per costringerlo a sottomettersi, ha raccontato sua madre.

Gli ufficiali hanno spogliato completamente Niu, hanno impostato l’aria condizionata alla temperatura più bassa e lo hanno picchiato, secondo quanto dichiarato dalla madre. Un poliziotto di nome Chen lo ha anche insultato e ha registrato video e foto delle sessioni di tortura.

Per esempio, quando è crollato a terra a causa delle percosse, è stato legato e bagnato con acqua fredda. Lo hanno anche colpito con bastoni elettrici nel momento in cui stava per addormentarsi.

Secondo la madre, le guardie avrebbero detto che «questo ragazzo è troppo ‘duro’ e ha bisogno di un trattamento speciale». La donna ha precisato di essere stata contattata da tre detenuti rilasciati da quel centro che le hanno rivelato informazioni più dettagliate sui calvari patiti da Niu.

La madre ricorda che una delle persone che la ha chiamata «singhiozzava al punto da non riuscire a parlare». In lacrime, le ha descritto come Niu «è stato picchiato al punto che aveva dolori al petto e respirava a fatica». Più volte ha perso conoscenza ed è stato mandato all’ospedale, ha detto la persona, aggiungendo che Niu «non poteva sdraiarsi sul letto quando andava a dormire» a causa delle sue ferite.

In una lettera scritta a mano e resa pubblica di recente, Niu ha scritto di essere stato costretto a «inventare un sacco di fatti inesistenti e deliberatamente inventati» sulla base delle informazioni e dei profili forniti dalla polizia. Quando non riusciva a finire entro il tempo richiesto, veniva picchiato, privato del sonno e gli veniva dato solo riso bianco da mangiare.

Il ragazzo ha anche raccontato di aver scritto decine di migliaia di parole che hanno riempito diverse centinaia di fogli A4.

«Tra il 10 dicembre [2019, ndr] e il 20 gennaio 2020, ho dormito non più di 30 ore», ha scritto. Sottolineando che i documenti in questione sono stati «creati sotto la coercizione dei responsabili del caso» e non rappresentano il suo pensiero.

Nel frattempo, la madre di Niu sta facendo appello alla sentenza del tribunale, sebbene diversi avvocati abbiano abbandonato il caso a causa delle pressioni delle autorità. Uno di loro era stato convocato dalla polizia dopo aver presentato una memoria in cui sosteneva che il suo cliente era innocente. L’attuale avvocato di Niu, Bao Longjun, ha dichiarato che intende fare causa per i maltrattamenti.

La donna, ancora in convalescenza per la caduta, ha risentito anche di un peggioramento della vista e di problemi cardiaci dovuti all’ansia per Niu. Ma senza alcuna fonte di reddito, non è stata in grado di ottenere un trattamento medico adeguato.

Nonostante le grandi difficoltà, ha dichiarato che rimarrà mentalmente forte e racconterà al mondo quello che ha fatto la polizia cinese: «Che il cielo mi aiuti affinché io possa vivere fino al giorno in cui potrò rivedere mio figlio».

 

Articolo in inglese: 21-Year-Old Tortured Over Posts About Chinese Leader’s Daughter

 
 
 

Il leader cinese Xi Jinping e il suo piano per controllare internet a livello globale

Il leader cinese Xi Jinping e il suo piano per controllare internet a livello globale
Il leader cinese Xi Jinping vuole prendere il controllo di internet a livello globale. A rivelarlo alcuni documenti ...
Leggi >
 

Migliaia di persone riunite a Taipei per celebrare la Giornata mondiale della Falun Dafa

Migliaia di persone riunite a Taipei per celebrare la Giornata mondiale della Falun Dafa
Il primo maggio a Taiwan, circa 5 mila praticanti del Falun Gong vestiti con abiti colorati si sono ...
Leggi >
 

I primi 100 giorni di Biden, una trasformazione radicale dell’America

I primi 100 giorni di Biden, una trasformazione radicale dell’America
Durante la campagna del 2020, il presidente Donald Trump e molti conservatori avevano dichiarato che dietro la facciata ...
Leggi >
 

Il Consiglio di sorveglianza di Facebook conferma la sospensione di Trump

Il Consiglio di sorveglianza di Facebook conferma la sospensione di Trump
La decisione di bandire l'ex presidente Donald Trump da Facebook è stata confermata mercoledì dal Consiglio di sorveglianza ...
Leggi >