Mostra Nascondi
Cina verso il caos: crisi energetica, rischio carestia, inquinamento e repressioni “pandemiche”

In Cina è iniziata la corsa al cibo, dopo che il ministero del Commercio cinese ha raccomandato di fare scorte per l’inverno.

Nel frattempo, sono scattate nuove misure anti pandemia nel Paese. Nel Sichuan sud-occidentale, oltre trentamila persone sono state bloccate per ore dalle autorità, fuori da un centro commerciale. L’intera zona è stata messa in isolamento di emergenza.

Di seguito tutti gli argomenti trattati nell’ultimo servizio di China in Focus:

0:00 Panico cibo in Cina
1:07 30mila persone bloccate in un centro commerciale
1:37 Cinesi costretti a bere misterioso intruglio
3:13 Allarme smog in oltre 90 città cinesi
4:15 La Cina abbandonerà difficilmente il carbone
6:00 Evergrande schiva ancora il fallimento
7:15 TSMC aprirà un nuovo stabilimento in Giappone
8:52 Inflazione in Cina, massimo in 26 anni
9:39 Film sulle violazioni dei diritti umani in Cina
11:55 Goldman Sachs compra il debito immobiliare cinese
12:44 La moda abbandona l’Asia
14:43 Tempesta di neve record fa strage di bestiame

Cinesi costretti a bere misterioso intruglio

In alcune zone della Cina, i cittadini sono costretti a bere quella che le autorità definiscono una medicina contro la pandemia. Ma il contenuto è ignoto.

Allarme smog in oltre 90 città cinesi

Inquinamento atmosferico in Cina. Dalla scorsa settimana, oltre novanta città sono state colpite dallo smog. Una trentina, fra cui Pechino, si trovano nella Cina orientale e settentrionale.