Conor McGregor sospeso dalla Ufc dopo l’incontro con Nurmagomedov

Conor McGregor è stato sospeso per motivi medici dalla Commisione Atletica del Nevada dopo la sua sconfitta per mano di Khabib Nurmagomedov nell’evento Ufc 229, svoltosi il 6 ottobre a Las Vegas.

Nurmagomedov (27-0) ha sconfitto Mc Gregor (21-4) durante il quarto round di domenica, ottenendo la vittoria per sottomissione grazie a una presa che i commentatori hanno definito alternativamente come uno strangolamento da dietro o una leva al collo.

Secondo Forbes, per via delle lesioni McGregor avrebbe ricevuto un mese di sospensione medica. Il combattente irlandese figura in una lista appena rilasciata di sospensioni mediche riservate ad alcuni dei fighter che hanno partecipato all’evento del 6 ottobre, Ufc 229. La Commissione atletica del Nevada ha dichiarato: «Conor McGregor è sospeso fino a novembre, nessun contatto fino al 28 ottobre». Nurmagomedov invece non ha ricevuto alcuna sospensione poiché non ha subito lesioni gravi durante l’incontro.

Conor McGregor durante l’UFC 229 alla T-Mobile Arena di Las Vegas, Nevada, 6 ottobre 2018. (Stephen R. Sylvanie-USA TODAY Sports)

Lo Ufc 229 ha compreso sette incontri, alcuni dei quali si sono conclusi per knock-out, altri per knock-out tecnico, e solo l’incontro tra McGregor e Nurmagomedov si è concluso per sottomissione. Tra le altre sospensioni sono menzionati due nasi rotti, una frattura dell’orbita oculare sinistra, tagli al volto, e alcune richieste di raggi X.

La commissione e i provvedimenti per la rissa

La Commissione Atletica dello Stato del Nevada intende denunciare entrambi i lottatori per la rissa scoppiata dopo la sconfitta di McGregor.

Nurmagomedov, visibilmente turbato, ha scavalcato la recinzione subito dopo la sua vittoria, per scagliarsi contro il coach di jiu-jitsu di McGregor, Dillon Danis, provocando un caotico intervento della sicurezza che ha prontamente separato i due uomini.

Poco dopo, anche McGregor si è scagliato contro un membro della squadra di Nurmagomedov che era nell’ottagono. Poi un altra persona è salita sul ring e ha colpito McGregor alla spalle. Ci sono stati tre fermi, e il presidente dell’Ufc Dana White ha dichiarato che non sono state formulate accuse formali, perché McGregor ha deciso di non avviare un procedimento legale.

Nel pomeriggio di lunedì, la polizia di Las Vegas ha dichiarato che non ci sono stati arresti dopo l’incontro.

Secondo Fox News la polizia avrebbe fatto le seguenti dichiarazioni: «Gli agenti della polizia di Las Vegas hanno dato manforte interrompendo alcuni piccoli tafferugli verificatisi dopo l’incontro Ufc di domenica sera. Quando la rissa è stata sedata, nessuno dei coinvolti ha voluto sporgere denuncia e non c’è stato alcun arresto».

D’altro canto il presidente della Commissione Anthony Marnell ha dichiarato lunedì alla Espn che il comitato sta indagando sui tafferugli di domenica.

Intanto, i 2 milioni di dollari di onorario destinati a Nurmagomedov sono stati bloccati per via degli accertamenti in corso. McGregor ha invece incassato i suoi 3 milioni di dollari di compenso, ma questo è avvenuto prima che la Nsac avesse visionato il video che coinvolge anche la star irlandese nei disordini dopo l’incontro.

Marnell ha dichiarato: «Sporgeremo un reclamo contro Conor McGregor e Khabib Nurmagomedov. Per questo abbiamo trattenuto il suo compenso ci muoveremo rapidamente per presentare un reclamo e fissare un’udienza. Abbiamo trattenuto il 100 percento dei soldi di uno dei due lottatori. Le sospensioni temporanee verranno annunciate a breve, mentre l’udienza conclusiva si terra a novembre». Inoltre la Nsac potrebbe ancora sanzionare altre delle persone coinvolte.

Sono attese ‘punizioni pesanti’

Chael Sonnen, ex combattente di Mma ora diventato commentatore ha assistito alla rissa e l’8 ottobre ha dichiarato di aspettarsi che il lottatore daghestano riceverà una «punizione pesante»: «È una questione importante. Khabib ha già dovuto affrontare la polizia, e ne è uscito ‘indenne’, grazie a Conor e alla sua squadra. Ma ora la commissione gli infliggerà una punizione pesante»

«Verrà sospeso, l’unica domanda è per quanto tempo. Sicuramente non meno di sei mesi, immagino che sarà per un anno. Inoltre verrà anche multato». Inoltre ha spiegato che nell’Mma le multe vengono commutate in percentuale rispetto al compenso.

«Khabib dovrebbe incassare due milioni di dollari. Vi garantisco che come minimo tratterranno il 10 percento, ma penso che sarà il 20 percento».

L’artista marziale misto Chael Sonnen durante l’evento UFC 170 presso il Mandalay Bay Events Center di Las Vegas, Nevada, 22 febbraio 2014. (Ethan Miller/Getty Images)

Articolo in inglese: Conor McGregor Suspended From Fighting in UFC After Nurmagomedov Fight

 

 
 
 

Le più grandi compagnie telefoniche chiudono i ponti con Huawei

Le più grandi compagnie telefoniche chiudono i ponti con Huawei
In seguito al divieto di esportazione ordinato dall'amministrazione statunitense ai danni di Huawei, i gestori di telefonia mobile ...
Leggi >
 

Il vero motivo per cui la Cina si è ritirata dai negoziati con gli Usa

Il vero motivo per cui la Cina si è ritirata dai negoziati con gli Usa
Dopo che il presidente americano Donald Trump ha rincarato i dazi su 200 miliardi di dollari di merci ...
Leggi >
 

Quando gli «psicoreati» di Orwell diventano realtà

Quando gli «psicoreati» di Orwell diventano realtà
Un fenomeno inquietante sta emergendo in Occidente: dei privati cittadini stanno ricevendo visite dalla polizia per un interrogatorio ...
Leggi >
 

Test del Dna sui migranti Messico-Usa, il 30% dei ‘genitori’ dei bambini sono falsi

Test del Dna sui migranti Messico-Usa, il 30% dei ‘genitori’ dei bambini sono falsi
Una recente serie di test del Dna ha rivelato che circa il 30 percento degli adulti che hanno ...
Leggi >