Video: i dati cinesi sulla crescita economica non sono affidabili | China in Focus

Secondo i dati economici del regime, l’economia cinese avrebbe sofferto molto meno di altre a causa della pandemia e il suo Pil sarebbe cresciuto del 2,3% nel 2020. Ma un esperto di economia cinese spiega a Ntd perché quei dati non sono affidabili.

Nel frattempo, continua la guerra delle sanzioni e delle ritorsioni tra il regime cinese e i Paesi occidentali, ma cosa c’è dietro la crescente aggressività di Pechino? Alcuni esperti paragonano il comportamento di certi diplomatici cinesi a quello delle Guardie rosse di Mao durante la Rivoluzione Culturale degli anni ’60.

Questo e altro nell’ultimo servizio di China in Focus.

0:30​ I diplomatici cinesi e le Guardie rosse
2:52​ I boicottaggi di Pechino sono falliti?
4:40​ Blinken sul report annuale sui diritti umani
6:11​ Oms: fuga del virus “estremamente improbabile”
8:34​ Pil Cina: inaffidabili i numeri del regime
13:30​ Hong Kong censura gli Oscar

 

Puoi seguire Ntd Italia su Rumble: https://rumble.com/c/c-409364
o su Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCaNuBPJpcuVqb-J-nDQeawQ

 
 
 

Propaganda su Twitter e Facebook: così Pechino contrasta le critiche internazionali sullo Xinjiang

Propaganda su Twitter e Facebook: così Pechino contrasta le critiche internazionali sullo Xinjiang
Il regime comunista cinese diffonde la sua propaganda e disinformazione sia su Twitter che su Facebook, al fine ...
Leggi >
 

Vaccino Covid-19, Pfizer: probabile terza dose entro un anno

Vaccino Covid-19, Pfizer: probabile terza dose entro un anno
Secondo la Pfizer le persone che hanno ricevuto il suo vaccino per Covid-19 potrebbero aver bisogno della terza ...
Leggi >
 

Attenzione alla politica di pacificazione con la Cina, che incombe negli Stati Uniti

Attenzione alla politica di pacificazione con la Cina, che incombe negli Stati Uniti
Da quando il Partito Comunista Cinese (Pcc) ha avviato la nuova guerra fredda Usa-Cina nella prima metà del ...
Leggi >
 

Porre fine alla tirannia delle Big Tech

Porre fine alla tirannia delle Big Tech
Il 5 aprile il giudice statunitense Clarence Thomas ha annunciato che presto la Corte Suprema dovrà porre fine ...
Leggi >