DeSantis critica ancora la Disney: ha fatto una fortuna collaborando con la Cina

Di Rita Li

Il governatore della Florida Ron DeSantis si è nuovamente scagliato contro la Disney per aver tratto profitto dalla Cina ignorando le sue violazioni dei diritti umani di lunga data.

«La Disney ha fatto molto per collaborare con il Partito Comunista Cinese e ha davvero fatto fortuna laggiù senza dire nulla su nessuna delle loro atrocità», ha affermato DeSantis il 2 maggio in una conferenza stampa. «La Cina è la minaccia geopolitica numero uno che questo Paese deve affrontare. L’élite al potere in questo Paese per decenni ha praticamente fatto tutto il possibile per elevare la Cina. E molti di loro ne hanno tratto una fortuna. Ma ha reso il nostro Paese più debole, ha eroso la nostra base industriale».

Nel 2020, la Disney è stata presa di mira per aver girato in parte il film d’azione Mulan nella regione dell’estremo ovest cinese dello Xinjiang, dove oltre 1 milione di uiguri e altre minoranze musulmane sono incarcerate nei campi di internamento.

Alla fine dei titoli di coda, la Disney ha anche offerto «ringraziamenti speciali» alle agenzie del regime cinese nello Xinjiang, compresi i dipartimenti di propaganda locali.

Il governo degli Stati Uniti e altri parlamenti occidentali hanno denunciato le azioni del Partito Comunista Cinese (Pcc) nella regione come un genocidio.

Alla fine dell’anno scorso, il canale di streaming appena lanciato dalla Disney a Hong Kong ha rimosso un episodio dei Simpsons che faceva riferimento al massacro del Pcc a Piazza Tienanmen nel 1989.

La Disney ha mantenuto il silenzio sulle violazioni dei diritti umani in Cina, ma si è espressa contro una legge sui diritti dei genitori firmata da DeSantis a fine marzo. Di fronte alle proteste delle comunità e del personale Lgbtq, il Ceo Bob Chapek ha infatti affermato che la nuova legislazione, che vietava agli educatori della Florida di istruire i bambini molto piccoli sulle ideologie di genere e sull’orientamento sessuale, solleva «un’altra sfida ai diritti umani fondamentali».

Non molto dopo, DeSantis ha firmato un disegno di legge che ha eliminato i privilegi fiscali di autogoverno di cui da decenni Walt Disney World godeva nella Florida centrale.

«Dobbiamo essere reali qui e capire che la Cina è una minaccia», ha detto DeSantis durante la conferenza di lunedì, indicando che l’influenza della Cina all’estero è improbabile sia nel migliore interesse degli altri. «Faranno tutto ciò che è nel loro interesse immediato e questa sarà la fine. Ma chiaramente, non vogliamo che questi regimi tossici flettano i muscoli nel nostro emisfero».

Dopo essere stato interrogato su come Washington potrebbe mantenere una forte posizione sulla scena mondiale, il governatore della Florida ha affermato che la performance «incerta» del presidente Joe Biden sta consentendo comportamenti aggressivi da parte di regimi autoritari come Pechino e Mosca. Riferendosi alla crisi Russia-Ucraina, ha affermato che il Cremlino non avrebbe invaso l’Ucraina se Biden avesse preso una posizione dura: «Dobbiamo stringere alleanze forti con i giapponesi, i sudcoreani; penso che l’India debba essere nella nostra orbita, per cercare di controllare l’influenza della Cina nel mondo, ma in particolare quando si inizia a parlare dell’emisfero occidentale, è un grosso problema. Non è solo il Sud America, li vedi nei Caraibi che flettono i muscoli».

 

Articolo in inglese: DeSantis Calls Out Disney for Partnering With China, Making a ‘Fortune’ There While Staying Silent on ‘Atrocities’

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

L’eredità di Jiang Zemin, solo crimini e corruzione

L’eredità di Jiang Zemin, solo crimini e corruzione
Jiang Zemin, ex leader del Partito Comunista Cinese (Pcc), è morto di malattia a Shanghai il 30 novembre ...
Leggi >
 

Il silenzio di Biden sulle proteste in Cina è assordante

Il silenzio di Biden sulle proteste in Cina è assordante
L’autore dell’articolo, Stu Cvrk, si è ritirato come capitano dopo aver prestato servizio per 30 anni nella Marina ...
Leggi >
 

Musk: tagliare i tassi «immediatamente» per evitare recessione «grave»

Musk: tagliare i tassi «immediatamente» per evitare recessione «grave»
Elon Musk sostiene che invece di inasprire ulteriormente le politiche monetarie, la Federal Reserve dovrebbe «immediatamente» abbassare i tassi ...
Leggi >
 

Muore Jiang Zemin, il dittatore cinese colpevole del più colossale genocidio della Storia (Video)

Muore Jiang Zemin, il dittatore cinese colpevole del più colossale genocidio della Storia (Video)
Brutale e sanguinario dittatore e capo del Partito Comunista Cinese dal 1993 al 2003, è morto per cause ...
Leggi >