Dominion Voting Systems fa causa al Ceo di MyPillow. Lui: «Contentissimo»

Di Jack Phillips

Dominion Voting Systems ha denunciato il fondatore di MyPillow, Mike Lindell, per via delle sue dichiarazioni dopo le elezioni del 3 novembre.

La denuncia intentata a Washington Dc riporta che Lindell ha danneggiato il marchio dell’azienda Dominion sollevando domande sulle sue macchine. L’azienda chiede un risarcimento danni superiore a 1,3 miliardi di dollari: «Invece di ritrattare le sue bugie, Lindell, un multimilionario con una capacità quasi illimitata di trasmettere i suoi messaggi preferiti sui media conservatori, si è lamentato di essere stato ‘censurato’ e ‘attaccato’ e ha prodotto un ‘docu-film’ con personaggi loschi e falsi documenti provenienti da angoli bui di Internet», afferma l’accusa, riferendosi a un video prodotto da Lindell che lui stesso ha pubblicato su diverse piattaforme e sul suo sito web. Secondo Dominion, Lindell si sarebbe fatto così pubblicità e avrebbe infatti venduto più prodotti MyPillow.

In un’intervista con il Wall Street Journal, il fondatore dell’azienda di cuscini ha riferito di essere «molto, molto felice» della causa. «Ho tutte le prove su di loro. Ora tutte le frodi delle macchine e l’attacco al nostro Paese verranno divulgate più velocemente».

La scorsa settimana Lindell ha comunicato al Daily Beast di volere che Dominion gli facesse causa perché poteva ottenere prove tramite scoperta. «Mi renderebbe così felice, perché poi dovrebbero andare alla scoperta, e questo renderebbe il mio lavoro molto più facile».

Lunedi Dominion ha dichiarato che tramite le indagini contestali al processo, «dimostrerà che non ci sono prove reali» riguardo alle affermazioni sulle elezioni del 3 novembre.

Dominion ha anche intentato azioni legali contro l’ex avvocato di Trump e sindaco di New York City Rudy Giuliani, e Sidney Powell, che ha intentato azioni legali di terze parti relative alle elezioni del 3 novembre. L’azienda ha chiesto 1,3 miliardi a ognuno di loro.

Secondo Giuliani, la causa di Dominion è stata un «atto di intimidazione» per «censurare l’esercizio della libertà di parola». Anche la Powell ha criticato la causa.

Lindell e il suo account MyPillow sono stati sospesi da Twitter diverse settimane fa a causa dei suoi post sulle frodi elettorali. Quando Lindell ha pubblicato il suo video su YouTube, la piattaforma di proprietà di Google lo ha cancellato, e anche Vimeo lo ha rimosso.

«In base alla nostra politica sull’integrità delle elezioni presidenziali, rimuoviamo i contenuti caricati dopo la scadenza del porto sicuro» che includono affermazioni secondo cui «frodi, errori o anomalie hanno cambiato il risultato delle elezioni presidenziali statunitensi del 2020», ha detto il portavoce di YouTube Alex Joseph al Washington Times e altri notiziari il 6 febbraio. «Abbiamo rimosso questo video e i suoi ricaricamenti in conformità con queste norme».

 

Articolo in inglese: Dominion Voting Systems Sues MyPillow CEO Mike Lindell

 
 
 

Scandalo all’Onu, l’organizzazione comunica i nomi dei dissidenti al Pcc

Scandalo all’Onu, l’organizzazione comunica i nomi dei dissidenti al Pcc
I funzionari umanitari dell’Onu hanno comunicato al regime comunista di Pechino i nomi dei dissidenti cinesi che si ...
Leggi >
 

Pechino, esplode un ristorante vicino alla sede del governo

Pechino, esplode un ristorante vicino alla sede del governo
Il 23 febbraio un'esplosione ha raso al suolo un ristorante a Pechino provocando diversi feriti. E la notizia ha ...
Leggi >
 

Video: Parlamentari dem chiedono la censura di Fox News, Oann e Newsmax | Facts Matter

Video: Parlamentari dem chiedono la censura di Fox News, Oann e Newsmax | Facts Matter
Deputati del Partito Democratico americano hanno inviato lettere ufficiali ai principali fornitori di servizi televisivi statunitensi, esortandoli a ...
Leggi >
 

Perché un rapporto Durham è ora altamente improbabile

Perché un rapporto Durham è ora altamente improbabile
Il probabile nuovo procuratore generale Merrick Garland, consentirà al consigliere speciale John Durham di proseguire le sue indagini ...
Leggi >