Gli Usa vietano Huawei e Zte: minacciano la sicurezza nazionale

Di Andrew Thornebrooke

Preoccupate per la sicurezza nazionale, le autorità di vigilanza statunitensi hanno imposto un divieto alle apparecchiature elettroniche create da diverse importanti società tecnologiche cinesi.

Il 25 novembre la Federal Communications Commission (Fcc) ha adottato nuove regole che vieteranno l’importazione o la vendita di apparecchiature delle società di telecomunicazioni cinesi Huawei e Zte, considerate un rischio inaccettabile per la sicurezza nazionale.

L’ordinanza vieterà anche le apparecchiature di telecomunicazione e di videosorveglianza prodotte da Hytera, Hikvision e Dahua, nonché dalle loro sussidiarie o affiliate.

Con voto unanime, la Fcc ha concluso che i prodotti rappresentano un «rischio inaccettabile per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti o per la sicurezza e l’incolumità delle persone degli Stati Uniti».

La presidente Jessica Rosenworcel dichiara: «La Fcc si impegna a proteggere la nostra sicurezza nazionale garantendo che apparecchiature di comunicazione inaffidabili non siano autorizzate all’uso all’interno dei nostri confini e stiamo continuando a lavorare su questo. Queste nuove regole sono una parte importante delle nostre azioni in corso per proteggere il popolo americano dalle minacce alla sicurezza nazionale che coinvolgono le telecomunicazioni».

I prodotti delle società non saranno autorizzati all’importazione, alla commercializzazione o alla vendita fino a quando la Fcc non avrà approvato le misure adottate dalle società per porre rimedio al modo in cui i loro prodotti potrebbero essere utilizzati contro l’interesse nazionale.

Il Parlamento americano aveva già votato nel 2018 per impedire a tutte le agenzie federali di acquistare prodotti da 5 società quotate. Le nuove regole amplieranno e modificheranno la «Covered List» della Fcc dei prodotti vietati per impedire alle aziende private di portare gli articoli negli Stati Uniti.

«Oggi, la Fcc compie un passo senza precedenti per salvaguardare le nostre reti di comunicazione e rafforzare la sicurezza nazionale americana», ha affermato il commissario della Fcc Brendan Carr. «La nostra decisione unanime rappresenta la prima volta nella storia in cui la Fcc ha votato per vietare l’autorizzazione delle comunicazioni e delle apparecchiature elettroniche sulla base di considerazioni di sicurezza nazionale. E intraprendiamo questa azione con l’ampio sostegno bipartisan della leadership del Congresso».

La Fcc spiega che l’ordinanza di venerdì ha implementato i requisiti del Secure Equipment Act del 2021, che è stato firmato dal presidente Joe Biden lo scorso novembre.

Australia, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti hanno dichiarato che l’uso delle apparecchiature di telecomunicazione Huawei, in particolare nelle reti 5G, rappresenta un rischio significativo per la sicurezza delle infrastrutture. Funzionari ed esperti statunitensi hanno anche lanciato l’allarme sul fatto che i legami dell’azienda con il Partito Comunista Cinese indicano che i suoi prodotti potrebbero essere utilizzati per spiare gli americani o interferire con il libero flusso di dati in tutto il mondo.

«Questo è il culmine di uno sforzo bipartisan che coinvolge più amministrazioni presidenziali e la Fcc e contribuirà a rendere gli americani più sicuri impedendo ai governi ostili di utilizzare le loro esportazioni di tecnologia per stabilire punti d’appoggio nelle nostre reti», ha affermato il commissario Fcc Nathan Simington. «Ma mentre celebriamo questa vittoria, non possiamo dimenticare che il nostro lavoro per proteggere il nostro Paese da attrezzature insicure e inaffidabili è solo all’inizio. Oltre a vietare le apparecchiature di società controllate dallo Stato non affidabili, come abbiamo fatto qui, dobbiamo affrontare la proliferazione di dispositivi non sicuri più in generale».

Epoch Times ha contattato le aziende cinesi per un commento, ma non ha ricevuto risposta in tempo utile.

 

Articolo in inglese: US Bans Huawei, ZTE Telecom Equipment Citing Threats to National Security

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

Covid Cina, impennata delle assunzioni nelle pompe funebri

Covid Cina, impennata delle assunzioni nelle pompe funebri
Durante la grave epidemia di Covid-19, le pompe funebri in Cina hanno reclutato attivamente nuovi dipendenti e personale ...
Leggi >
 

È finita, la Cina non potrà più superare economicamente gli Stati Uniti

È finita, la Cina non potrà più superare economicamente gli Stati Uniti
La Cina, il Paese più popoloso del mondo, ha raggiunto un punto di svolta nella storia poiché ha ...
Leggi >
 

Praticanti del Falun Gong lanciano un messaggio alla parata di New York

Praticanti del Falun Gong lanciano un messaggio alla parata di New York
NEW YORK - La parata per il Capodanno lunare dei praticanti del Falun Gong organizzata il 21 gennaio ...
Leggi >
 

La produzione cinese diminuirà drasticamente

La produzione cinese diminuirà drasticamente
La Cina è da sempre considerata un importante Paese manifatturiero, che svolge un ruolo centrale nella divisione industriale ...
Leggi >