Hong Kong piange la regina Elisabetta. Cittadini arrestati per ‘sedizione’

Il 19 settembre è stato il giorno dei funerali di Stato della defunta Regina Elisabetta II. Ebbene, il Consolato britannico di Hong Kong è stato costantemente affollato dalla mattina fino a notte fonda. Un uomo che ha suonato l’inno nazionale britannico è stato arrestato dalla polizia ed è in stato di fermo per accertamenti.

Con fiori bianchi in mano, la maggior parte dei cittadini ha atteso circa quattro ore prima di poter entrare nell’area del Consolato per dare l’ultimo saluto alla defunta regina. Un cittadino nato e cresciuto a Hong Kong ha detto ai giornalisti che ciò che hanno di buono oggi sono retaggi del dominio britannico. Una donna ha anche raccontato che quando la regina nel 1975 ha fatto visita a Hong Kong, ha avuto la fortuna di incontrarla. All’epoca, la regina sedeva sul sedile posteriore di una limousine e indossava una corona, e lei è stata molto emozionata di vederla.

Il giorno dopo il funerale, molti cittadini si sono ancora riuniti fuori dal Consolato. Alcuni hanno acceso candele e deposto fiori, mentre altri hanno alzato i loro cellulari con le luci accese e hanno intonato la canzone di protesta ‘Glory to Hong Kong’, cantando ‘God save the Queen’, ‘Come on Hongkongers’ e altri slogan.

Poco dopo le 21.00, la polizia ha installato nastri arancioni di contenimento. Successivamente ha intercettato, perquisito e arrestato un uomo di nome Pang che stava suonando l’inno nazionale britannico con un’armonica, con l’accusa di aver violato il punto nove dell’Ordinanza sui Crimini «per aver agito con intento sedizioso».

Un agente di polizia ha spento con l’acqua le candele accese, mentre un altro ha cercato di entrare nell’area del Consolato ed è stato fermato dal personale dell’ambasciata.

Tutto ciò ha portato alcuni utenti internet a credere che nella nuova Hong Kong anche il lutto per la defunta regina potrebbe diventare un tabù.

Residenti di Hong Kong in Gran Bretagna: Hong Kong sotto il dominio britannico aveva una buona istruzione e una buona vita

Un giornalista di Epoch Times nel Regno Unito ha rilasciato interviste all’Abbazia di Westminster alle 7 del mattino del 19 settembre. Due studenti di Hong Kong, Audrey e Oscar, erano in fila sul London Bridge alle 3 del mattino per rendere omaggio alla defunta regina. Tuttavia, la fila era già troppo lunga e non è stato permesso loro di entrare. Così si sono fermati ad aspettare fuori dal Parlamento, sperando di scorgere per l’ultima volta la bara della defunta regina. Hanno portato con sé acqua e biscotti e hanno aspettato tutta la notte. Andrey ha pensato che ci sia una sola possibilità nella vita di dire addio a una regina, e che valga la pena di vedere passare il carro funebre anche stando in periferia.

La mattina del 19 settembre i treni per Windsor erano strapieni. Il reporter di Epoch Times ha intervistato una residente di Hong Kong, la signorina Chiu, che era nelle vicinanze per una vacanza e che aveva prolungato per Windsor per rendere omaggio alla defunta regina. Chiu ha commentato che Hong Kong ha avuto un buon sistema educativo e goduto di una buona vita sotto il dominio britannico, e di essere grata alla regina per questo.

Articolo in inglese: HK People Mourn the Queen Unabated Outside UK Consulate With One Arrested for Playing the British National Anthem

 
 
 

L’eredità di Jiang Zemin, solo crimini e corruzione

L’eredità di Jiang Zemin, solo crimini e corruzione
Jiang Zemin, ex leader del Partito Comunista Cinese (Pcc), è morto di malattia a Shanghai il 30 novembre ...
Leggi >
 

Il silenzio di Biden sulle proteste in Cina è assordante

Il silenzio di Biden sulle proteste in Cina è assordante
L’autore dell’articolo, Stu Cvrk, si è ritirato come capitano dopo aver prestato servizio per 30 anni nella Marina ...
Leggi >
 

Musk: tagliare i tassi «immediatamente» per evitare recessione «grave»

Musk: tagliare i tassi «immediatamente» per evitare recessione «grave»
Elon Musk sostiene che invece di inasprire ulteriormente le politiche monetarie, la Federal Reserve dovrebbe «immediatamente» abbassare i tassi ...
Leggi >
 

Muore Jiang Zemin, il dittatore cinese colpevole del più colossale genocidio della Storia (Video)

Muore Jiang Zemin, il dittatore cinese colpevole del più colossale genocidio della Storia (Video)
Brutale e sanguinario dittatore e capo del Partito Comunista Cinese dal 1993 al 2003, è morto per cause ...
Leggi >