Il fondatore di Twitter Jack Dorsey si dimette da Ceo

Di Jack Phillips

Il Ceo e co-fondatore di Twitter – Jack Dorsey – si è dimesso da amministratore delegato della società di social media e sarà sostituito nel ruolo dal Chief Technology Officer Parag Agrawal, con effetto immediato.

«Ho deciso di lasciare Twitter perché credo che l’azienda sia pronta ad andare oltre i suoi fondatori», ha detto Dorsey, che ha contribuito a fondare l’azienda nel 2006, in una dichiarazione rilasciata dall’azienda il 29 novembre. «La mia fiducia in Parag in quanto Ceo di Twitter è profonda. Il suo lavoro negli ultimi 10 anni è stato trasformativo. Sono profondamente grato per la sua abilità, cuore e anima. È il suo momento di essere alla guida».

Un comunicato dell’azienda riporta che Agrawal, che lavora con Twitter da più di un decennio, è a capo del reparto tecnologico dal 2017. Il consiglio di amministrazione dell’azienda con sede a San Francisco ha approvato all’unanimità Agrawal come Ceo, secondo una dichiarazione su Twitter. Dorsey, che è anche amministratore delegato della società di pagamenti Square, rimarrà membro del consiglio di amministrazione di Twitter fino al prossimo anno, alla scadenza del suo mandato, ha affermato la società. «Adoro Twitter», ha scritto Dorsey sulla piattaforma dei social media il 28 novembre prima dell’annuncio. Ha anche pubblicato un’e-mail che ha inviato ai dipendenti di Twitter in merito alla partenza. «Questa è stata una mia decisione e ne sono convinto», ha scritto Dorsey. «È stata dura per me».

Inoltre, Bret Taylor è stato nominato nuovo presidente del consiglio di amministrazione, succedendo a Patrick Pichette, che rimarrà nel consiglio e continuerà a ricoprire la carica di presidente del comitato di audit.

Dorsey, 45 anni, ha rischiato di essere estromesso nel 2020 quando Elliott Management, stakeholder di Twitter, ha tentato di sostituirlo, poiché il fondatore di Elliott Paul Singer si era chiesto se Dorsey dovesse gestire sia Square che Twitter.

Dopo aver aiutato a fondare Twitter nel 2006 con Noah Glass, Biz Stone ed Evan Williams, Dorsey è stato Ceo dell’azienda fino al 2008, quando è stato estromesso dal ruolo. È tornato per diventare amministratore delegato della società nel 2015 dopo le dimissioni dell’ex amministratore delegato Dick Costolo.

Dorsey ha anche affrontato critiche significative da parte dei conservatori e dei sostenitori della libertà di parola per la decisione della piattaforma di bannare l’allora presidente Donald Trump nel gennaio 2021. All’epoca, Dorsey ha riconosciuto che «questo momento potrebbe richiedere questa dinamica, ma a lungo termine, sarà distruttivo per il nobile scopo e gli ideali di internet aperto».

Per anni, Dorsey è apparso al fianco del Ceo di Facebook Mark Zuckerberg e dei dirigenti di Google durante le udienze del Congresso in cui i funzionari eletti gli hanno chiesto se la sua piattaforma fosse responsabile della diffusione della cosiddetta disinformazione o se stesse attivamente mettendo a tacere i punti di vista contrari al mainstream.

Dopo l’annuncio del 29 novembre, le azioni di Twitter hanno chiuso in calo di quasi il 3%.

 

Articolo in inglese: Twitter Founder Jack Dorsey Steps Down as CEO ‘Effective Immediately’

NEWSLETTER
Epoch Times Italia 2021
 
 
 

Vaiolo scimmie, Biden compra 119 milioni di dollari di vaccini

Vaiolo scimmie, Biden compra 119 milioni di dollari di vaccini
L'amministrazione Biden ha ordinato milioni di dosi di un vaccino destinato alla protezione contro il vaiolo delle scimmie, ...
Leggi >
 

Trump domina le primarie. Avvocato della Clinton sotto processo. Usa senza benzina grazie a Biden

Trump domina le primarie. Avvocato della Clinton sotto processo. Usa senza benzina grazie a Biden
Martedì si sono tenute le elezioni primarie in cinque Stati e la maggior parte dei candidati appoggiati da ...
Leggi >
 

Il regime cinese è “in guerra” coi cinesi e col mondo intero. Quanto potrà durare?

Il regime cinese è “in guerra” coi cinesi e col mondo intero. Quanto potrà durare?
- Il regime cinese sta rafforzando i controlli alle frontiere secondo la direttiva "zero-covid". Ad alcuni cinesi è ...
Leggi >
 

Trump annuncia un libro sulle elezioni del 2020: «Il crimine del secolo»

Trump annuncia un libro sulle elezioni del 2020: «Il crimine del secolo»
Donald Trump sta scrivendo un libro sulla presunta frode elettorale nelle elezioni, intitolato Il crimine del secolo. «Non ...
Leggi >