Irruzione nel Campidoglio Usa, 35 agenti sotto inchiesta e 6 sospesi

Di Jack Phillips

Almeno 35 agenti della polizia del Campidoglio sono finiti sotto inchiesta, mentre 6 sono stati sospesi dal servizio, in seguito all’irruzione nel Campidoglio degli Stati Uniti del 6 gennaio. Lo hanno annunciato giovedì sera i dirigenti del dipartimento.

Nel comunicato stampa, la polizia del Campidoglio ha dichiarato: «Il nostro ufficio di responsabilità professionale sta indagando sulle azioni di 35 agenti di polizia in quella giornata. Al momento abbiamo sospeso sei di questi agenti, che rimangono stipendiati. La direttrice Yogananda Pittman ha ordinato che ogni membro del suo dipartimento il cui comportamento non sia in linea con le regole di condotta del dipartimento affronti provvedimenti appropriati».

I funzionari non hanno spiegato la natura dell’indagine, anche se i video del 6 gennaio mostrano agenti di polizia immobili mentre dei gruppi si fanno strada nell’edificio del Campidoglio. Alcuni di coloro che sono entrati nell’edificio hanno affermato che gli agenti li hanno lasciati entrare.

A gennaio, due agenti sono stati sospesi dal dipartimento, secondo quanto dichiarato dal deputato Tim Ryan (D-Ohio), che presiede la commissione per gli stanziamenti della Camera. Ryan ha dichiarato che uno degli agenti si era scattato una foto con uno dei manifestanti.

Inoltre, in seguito all’irruzione, un certo numero di dirigenti del dipartimento di polizia del Campidoglio si è dimesso.

Il capo del sindacato della polizia del Campidoglio Gus Papathanasiou ha dichiarato a Cbs8, alla fine di gennaio, che la leadership del dipartimento ha fallito il 6 gennaio, affermando: «Tra l’Uscp e i nostri colleghi del Metropolitan Police Department, abbiamo quasi 140 agenti feriti. […] Ci sono agenti che non avevano il casco prima dell’attacco e che hanno subito lesioni cerebrali. Un agente ha due costole incrinate e due dischi spinali fracassati».

All’inizio di questa settimana, il sindacato ha consegnato un voto schiacciante di «non fiducia» alla Pittman, che è diventata il capo del dipartimento due giorni dopo l’irruzione in Campidoglio. E circa il 97% ha votato di non avere «nessuna fiducia» nel capitano della polizia del Campidoglio Ben Smith, secondo il sindacato.

Dal canto suo, l’ex segretario del Dipartimento della Sicurezza Nazionale Chad Wolf ha raccontato a Cbs News che la polizia aveva ricevuto informazioni che indicavano una minaccia elevata per il 6 gennaio: «Perché non abbiano eseguito un piano, se avevano un piano, per proteggere ulteriormente il Campidoglio: penso che sia una domanda ricorrente», ha dichiarato Wolf.

Nel frattempo, il Dipartimento di Giustizia ha accusato oltre 250 persone per aver preso d’assalto il Campidoglio durante la sessione congiunta del Congresso. L’incidente ha anche portato all’impeachment dell’ex presidente Donald Trump, guidato dai Democratici, che alla fine è fallito al Senato.

Trump, da parte sua, aveva chiesto ai manifestanti del 6 gennaio di protestare «pacificamente e patriotticamente», mentre i democratici della Camera sostengono che sia proprio lui il principale responsabile dell’irruzione.

In seguito all’irruzione, migliaia di soldati della Guardia Nazionale sono stati schierati e una recinzione con filo spinato è stata eretta fuori dal Campidoglio.

L’edizione americana di Epoch Times ha contattato la polizia del Campidoglio per un commento.

 

Articolo in inglese: 35 Capitol Police Officers Under Investigation, 6 Suspended Over Capitol Breach: Department

 
 
 

Scandalo all’Onu, l’organizzazione comunica i nomi dei dissidenti al Pcc

Scandalo all’Onu, l’organizzazione comunica i nomi dei dissidenti al Pcc
I funzionari umanitari dell’Onu hanno comunicato al regime comunista di Pechino i nomi dei dissidenti cinesi che si ...
Leggi >
 

Video: Usa, la Camera approva l’Equality Act | Facts Matter

Video: Usa, la Camera approva l’Equality Act | Facts Matter
La Camera degli Stati Uniti ha approvato l'Equality Act, ora bisogna aspettare il verdetto dal Senato. Questa legge, ...
Leggi >
 

Video: Il Pcc è il nemico dell’umanità | China in Focus

Video: Il Pcc è il nemico dell’umanità | China in Focus
I parlamentari canadesi hanno approvato una risoluzione che accusa Pechino di genocidio contro la minoranza etnica uigura. Ma ...
Leggi >
 

L’Italia come porta di ingresso del Pcc in Europa

L’Italia come porta di ingresso del Pcc in Europa
Winston Churchill ha definito l’Italia «il ventre molle» d’Europa, intendendo che l’invasione del continente da parte degli Alleati ...
Leggi >