La Cina blocca 1,6 milioni di persone dopo aver diagnosticato un caso di COVID-19

La città di Yongcheng nella provincia centrale dell’Henan è in lockdown da lunedì. Perché? Perché domenica a un singolo cittadino locale è stato diagnosticato il Covid-19.

Le autorità cittadine hanno ordinato a tutti i residenti (ben 1,6 milioni) di sottoporsi ad almeno un test dell’acido nucleico da lunedì a mercoledì e che solo una persona per famiglia avrebbe potuto uscire di casa ogni giorno per fare commissioni.

Inoltre, in base alle regole di blocco, non è consentito il trasporto di mezzi pubblici, e tutti i negozi, le aziende, i ristoranti e i centri congressi devono rimanere chiusi.

Solo gli alimentari, le farmacie e gli ospedali possono operare, ma le farmacie non possono vendere medicinali per curare la febbre o la tosse, né farmaci antivirali e antibiotici.

Le autorità hanno anche istituito posti di blocco in città per monitorare i movimenti delle persone e fermare quelli senza pass.

Yongcheng si trova nell’estremo oriente dell’Henan e confina con le province dello Shandong, Jiangsu e Anhui e ha due autostrade che attraversano il paese.

Bloccare l’intera città dopo che una persona è risultata positiva al Covid è l’attuale politica adottata dal regime comunista al potere.

I residenti fanno la fila per sottoporsi al test dell’acido nucleico per COVID-19 in un sito di raccolta dei tamponi a Guangzhou, nella provincia del Guangdong, il 31 luglio 2022. (STR/AFP tramite Getty Images)

Città costiera

La città di Sanya, conosciuta anche come le ‘Hawaii della Cina’, sta affrontando la stessa sfida di Yongcheng da martedì, dopo che a un residente è stato diagnosticato il Covid il giorno prima.

«Il paziente ha pochi gradi di febbre ed è curato all’Ospedale Centrale di Sanya», ha riferito martedì la Cctv gestita dallo Stato. «La variante di cui il paziente è infetto è la BA.5.1.3».

Sanya si trova nell’estremità meridionale dell’isola cinese di Hainan e le misure di blocco hanno colpito anche barche e navi.

Nel suo approccio al tentativo di frenare i focolai, Pechino ha separato il Paese in tre diverse regioni: ad alto rischio, a medio rischio e a basso rischio, adottando diversi metodi di blocco in queste regioni.

Alle ore 13:00 di martedì, la Cina ha 473 regioni ad alto rischio e 636 regioni a medio rischio situate in 18 province.

 

 
 
 

Ecco perché l’Fbi sta indagando su Trump. Pubblicato il mandato di perquisizione

Ecco perché l’Fbi sta indagando su Trump. Pubblicato il mandato di perquisizione
Il mandato che ha autorizzato l'Fbi a perquisire la proprietà di Donald Trump all'inizio di questa settimana è ...
Leggi >
 

Ambasciatore cinese: Taiwan subirebbe una ‘rieducazione’ se Pechino la occupasse

Ambasciatore cinese: Taiwan subirebbe una ‘rieducazione’ se Pechino la occupasse
La Cina farà di tutto per conquistare Taiwan. E non solo: ovviamente, la popolazione dovrà essere rieducata. Lo ...
Leggi >
 

Trump rivela maggiori dettagli sul raid di Mar-a-Lago. Ecco cosa è successo

Trump rivela maggiori dettagli sul raid di Mar-a-Lago. Ecco cosa è successo
Mercoledi l'ex presidente Donald Trump ha rivelato maggiori dettagli sulle circostanze che circondano il raid dell'Fbi dell'8 agosto ...
Leggi >
 

Elezioni 2022, la patata bollente del Pnrr

Elezioni 2022, la patata bollente del Pnrr
Uno dei nodi più grandi da sciogliere in materia di elezioni, e quindi per chi sarà alla guida ...
Leggi >