La Lituania invita a non usare gli smartphone cinesi: problemi di sicurezza e censura

Di Rita Li

Martedì la Lituania ha scoraggiato i consumatori dall’utilizzare dispositivi mobili cinesi, poiché sono dotati di funzionalità di censura integrate che minano la libertà di parola e la sicurezza dei dati personali.

Questo dopo un rapporto del governo datato 21 settembre, che mostra come i telefoni di punta venduti in Europa dal produttore di telefoni cinese Xiaomi hanno meccanismi integrati e controllati a distanza per rilevare e bloccare i termini sensibili senza il permesso dell’utente.

L’indagine, condotta dal Centro Nazionale per la Sicurezza Informatica (Cnsi), ha preso di mira gli smartphone 5G fabbricati in Cina, forniti localmente dal 2020. Tra i produttori selezionati figurano il colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei e il secondo produttore cinese di cellulari Xiaomi.

Gli investigatori hanno identificato un elenco di 449 espressioni cinesi da un dispositivo Xiaomi, che potrebbero essere censurate dal suo browser Internet predefinito, tra cui «Tibet libero», «Viva l’indipendenza di Taiwan» e «movimento democratico».

Inoltre, l’elenco delle parole chiave è stato aggiornato periodicamente, ha affermato il Centro Nazionale per la Sicurezza Informatica (Cnsi).

In aggiunta, secondo il rapporto, un dispositivo Xiaomi stava trasferendo dati crittografati a un server a Singapore. Una falla di sicurezza è stata trovata anche in un telefono Huawei 5G.

Nel presentare il rapporto ai giornalisti, il viceministro della Difesa Margiris Abukevicius ha raccomandato ai consumatori di non acquistare nuovi telefoni cinesi e di non usare quelli già acquistati: «Questo è importante non solo per la Lituania, ma per tutti i Paesi che utilizzano apparecchiature Xiaomi», ha affermato il Cnsi nel rapporto.

Contattata da Epoch Times, Xiaomi non ha risposto a una richiesta di commento.

 

Articolo in inglese: Throw Away Chinese Smartphones Over Security, Censorship Concerns, Lithuania Says

NEWSLETTER
Epoch Times Italia 2021
 
 
 

Ecco perché l’Fbi sta indagando su Trump. Pubblicato il mandato di perquisizione

Ecco perché l’Fbi sta indagando su Trump. Pubblicato il mandato di perquisizione
Il mandato che ha autorizzato l'Fbi a perquisire la proprietà di Donald Trump all'inizio di questa settimana è ...
Leggi >
 

Ambasciatore cinese: Taiwan subirebbe una ‘rieducazione’ se Pechino la occupasse

Ambasciatore cinese: Taiwan subirebbe una ‘rieducazione’ se Pechino la occupasse
La Cina farà di tutto per conquistare Taiwan. E non solo: ovviamente, la popolazione dovrà essere rieducata. Lo ...
Leggi >
 

Trump rivela maggiori dettagli sul raid di Mar-a-Lago. Ecco cosa è successo

Trump rivela maggiori dettagli sul raid di Mar-a-Lago. Ecco cosa è successo
Mercoledi l'ex presidente Donald Trump ha rivelato maggiori dettagli sulle circostanze che circondano il raid dell'Fbi dell'8 agosto ...
Leggi >
 

Elezioni 2022, la patata bollente del Pnrr

Elezioni 2022, la patata bollente del Pnrr
Uno dei nodi più grandi da sciogliere in materia di elezioni, e quindi per chi sarà alla guida ...
Leggi >