Lo splendore di Shen Yun, un’esperienza bellissima e magnifica

Di Gabriël A. Moens

L’autore dell’articolo, Gabriël A. Moens Am, è professore emerito di diritto all’Università del Queensland e ha ricoperto il ruolo di vice-cancelliere e decano della Murdoch University. Nel 2003, Moens ha ricevuto l’Australian Centenary Medal dal primo ministro per i servizi all’istruzione. Ha insegnato in Australia, Asia, Europa e Stati Uniti. Moens ha recentemente pubblicato due romanzi «A Twisted Choice» (Boolarong Press, 2020) e «The Coincidence» (Connor Court Publishing, 2021).

 

Il tour australiano di Shen Yun è un evento molto atteso. È un evento che infonde bellezza, gioia e luce nel pubblico che assiste entusiasta all’esibizione di questo eccezionale ensemble di ballerini, musicisti e artisti.

Shen Yun significa «la bellezza degli esseri divini che danzano» ed è stato fondato nel 2006; da allora ha entusiasmato i pubblici in tutto il mondo. La missione della compagnia di danza è far rivivere la cultura tradizionale cinese, che risale a 5.000 anni fa.

Il libretto del programma afferma che, nel corso della sua storia, il popolo cinese «ha cercato l’armonia tra il Cielo, la Terra e l’umanità, ha venerato il divino e ha seguito il corso della natura».

La missione di Shen Yun è sinteticamente descritta nel libretto del programma:

Shen Yun è una compagnia di arti dello spettacolo con una missione ambiziosa: far rivivere la cultura tradizionale cinese. […] Per migliaia di anni, la danza classica cinese è stata preservata attraverso le tradizioni popolari, gli spettacoli della corte imperiale e il teatro antico. Dinastia dopo dinastia, si è arricchita e raffinata, diventando uno dei sistemi di danza più completi al mondo. Ha il suo addestramento sistematico nei fondamenti, in posizioni e modi distinti per far emergere i sentimenti più intimi, così come in una moltitudine di salti, rotazioni e altre tecniche aeree e di rotolamento.

Ho assistito a un’esibizione di Shen Yun alla Gold Coast Home of the Arts (Hota) l’8 maggio, festa della mamma. È stata un’esperienza magnifica, memorabile e profondamente commovente, non facilmente dimenticabile, che amerò per sempre.

Il pubblico viene intrattenuto da un’incredibile varietà di costumi colorati e bandiere, acrobazie emozionanti e balli tradizionali di grande gusto. Il canto, la musica e le acrobazie sono esperienze davvero stimolanti.

I saluti finali della Shen Yun Performing Arts International Company all’Hota Home of the Arts di Surfers Paradise sulla Gold Coast del Queensland, in Australia, il 6 maggio 2022. (Ntd)

Shen Yun utilizza un innovativo sistema di proiezione 3D, che allarga il palco a regni sconfinati e facilita l’interazione perfetta tra i ballerini e la proiezione. Ma ciò che rende particolarmente importante la performance è il messaggio che i ballerini, gli artisti e i musicisti trasmettono al loro pubblico.

Gli artisti comunicano quasi 5.000 anni di tradizioni culturali, arricchendo la consapevolezza delle persone sulla cultura tradizionale cinese e mantenendola viva.

Il regime comunista cinese considera però questa spiritualità una minaccia al suo dominio e cerca di sostituirla con la sua crudezza senz’anima, atea e marxista. In quanto tale, Shen Yun sta svolgendo un ruolo fondamentale nel mantenimento di una tradizione culturale, che il brutale regime comunista di Pechino ha tentato di distruggere.

Lo spettacolo fornisce quindi un importante servizio all’umanità trattando anche i mali del Partito Comunista Cinese, la cui mentalità disumanizzante è esemplificata dall’orribile repressione e persecuzione dei Falun Gong, iniziata nel 1999.

Una delle danze, «La follia durante la fine dei giorni», raffigura la repressione e le torture subite dai praticanti del Falun Gong semplicemente per le loro convinzioni nei valori universali di Verità, Compassione e Tolleranza. Con una coreografia stimolante e incredibile, Shen Yun racconta gli orrori della repressione e dell’industria del prelievo forzato di organi del Pcc.

È difficile non rimanere commossi da questa danza che denuncia l’orribile crudeltà inflitta a persone innocenti che dedicano la propria vita al miglioramento di se stesse e dell’umanità. La danza mi ha ricordato la commovente descrizione della repressione dei praticanti del Falun Gong, che è ricordata in modo così vivido e commovente nel libro di Jennifer Zeng, Witnessing History.

L’impatto della performance di Shen Yun sul pubblico è palpabile. In effetti, la performance è edificante e rivitalizza i partecipanti, che sono ispirati dal messaggio spirituale degli artisti.

In tal modo, Shen Yun preserva la bellezza e la spiritualità per le generazioni future, non solo in Cina, ma in tutto il mondo.

È opportuno rendere omaggio all’eroica determinazione degli artisti nel portare gioia, bellezza ed entusiasmo nella vita di tutti i partecipanti.

È presuntuoso nominare una qualsiasi delle varie danze per un elogio speciale perché è difficile distinguere tra danze che sono, senza eccezioni, realizzazioni artistiche eccezionali. Ma non potrei venire criticato se dicessi che Monkeying Around in Paradise è uno dei miei balli preferiti.

Puzzle Shen Yun del Re Scimmia.

I ballerini sono accompagnati da un’orchestra che combina strumenti occidentali e cinesi. La musica è originale ed è composta per le esibizioni di Shen Yun.

Le danze spettacolari richiedono agli artisti di eseguire forme di danza atletiche ed espressive con le quali la cultura cinese è stata tramandata da una generazione all’altra.

Il programma di balli, canti e acrobazie è introdotto da due presentatori, un uomo e una donna, che alternano mandarino e lingua locale. Le loro introduzioni rivelano la storia della danza e la collocano nel periodo cinese rilevante. Il loro contributo è sempre istruttivo ed erudito e, a volte, anche umoristico. I presentatori hanno anche presentato al pubblico gli strumenti utilizzati dai musicisti.

Sono infatti rimasto sbalordito dal bellissimo suono dell’erhu, uno strumento cinese a due corde, capace di trasmettere una gamma completa di emozioni umane.

Shen Yun sviluppa un nuovo programma ogni anno. Coloro che hanno assistito allo spettacolo hanno assistito a un’incredibile esibizione di danze abbaglianti, che raccontano la ricca storia e cultura cinese.

Coloro che non hanno assistito allo spettacolo si sono sicuramente persi un’esibizione indimenticabile. Dovrebbero cogliere l’opportunità di assistere allo spettacolo in un’altra città quest’anno.

In ogni caso, non bisogna assolutamente perdere l’occasione di ammirare questo ensemble incredibilmente dotato la prossima volta.

Non ci sono aggettivi che descrivono in modo appropriato l’emozione di godersi le esibizioni di Shen Yun. Ma la parola «magnifico» si avvicina di più a descrivere una performance che, senza dubbio, è la performance più bella e esteticamente accattivante dell’anno.

Shen Yun, nel preservare la cultura tradizionale cinese, serve e preserva splendore, bellezza e magnificenza.

 

Articolo in inglese: The Splendour of Shen Yun: A Beautiful and Magnificent Experience

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

Cina, nuove restrizioni sui bonfici bancari e crisi immobiliare. Sempre più cinesi fuggono all’estero

Cina, nuove restrizioni sui bonfici bancari e crisi immobiliare. Sempre più cinesi fuggono all’estero
Le principali banche statali cinesi stanno imponendo nuovi stringenti limiti sui bonifici bancari, consentendo ai propri clienti di ...
Leggi >
 

Il vero obbiettivo dell’Agenda Onu 2030: più potere alle organizzazioni internazionali

Il vero obbiettivo dell’Agenda Onu 2030: più potere alle organizzazioni internazionali
Il World Economic Forum (Wef) ha recentemente concluso il suo consueto incontro annuale in Svizzera, dove miliardari e ...
Leggi >
 

Usa, la Corte Suprema ribalta la storica sentenza sull’aborto Roe vs Wade

Usa, la Corte Suprema ribalta la storica sentenza sull’aborto Roe vs Wade
Il 24 giugno 2022 la Corte Suprema statunitense ha ribaltato la storica Roe vs Wade, la sentenza che ...
Leggi >
 

Speciale: Il regime cinese alla conquista dell’Africa con la Nuova Via della Seta

Speciale: Il regime cinese alla conquista dell’Africa con la Nuova Via della Seta
Pechino ha investito miliardi di dollari in infrastrutture in Africa, ma con intenzioni tutt’altro che altruiste. Il piano ...
Leggi >