Migliaia di persone riunite a Taipei per celebrare la Giornata mondiale della Falun Dafa

Di Frank Fang

Il primo maggio a Taiwan, circa 5 mila praticanti del Falun Gong vestiti con abiti colorati si sono riuniti nell’iconica Piazza della Libertà di Taipei, dando vita a una grande immagine per celebrare il 29° anniversario da quando la pratica spirituale del Falun Gong (anche nota come Falun Dafa) è stata resa pubblica.

I partecipanti si sono disposti in modo da formare una breve frase scritta in caratteri cinesi tradizionali: un messaggio che augura un felice compleanno al fondatore della pratica, Li Hongzhi, e che commemora il 29° anniversario da quando il Falun Gong è stato presentato al pubblico in Cina.

Il signor Li ha introdotto la disciplina spirituale nella Cina nord-orientale 29 anni fa, il 13 maggio, nel giorno del suo compleanno. Dal 2000, quindi, la data è stata ricordata dai praticanti e sostenitori del Falun Gong come la Giornata mondiale della Falun Dafa. Ma cos’è la Falun Dafa? In breve, si tratta di una disciplina spirituale che consiste di cinque esercizi meditativi e di una serie insegnamenti morali incentrati sui principi di ‘Verità, Compassione e Tolleranza’.

Altri praticanti, che indossavano mantelli e cappucci rosa, hanno formato due panini di loto, anche noti come «pesche della longevità» in Cina. Si tratta di un cibo che viene spesso servito ai compleanni degli anziani per celebrare il raggiungimento di un un’età avanzata.

Sopra i caratteri cinesi c’erano invece due bellezze celesti: immagini simili ad angeli caratteristiche della cultura tradizionale cinese.

Questa formazione, la cui creazione è iniziata il 28 aprile, ha richiesto tre giorni di intensa preparazione. Gli organizzatori hanno predisposto dei tappetini colorati per creare il contorno dell’immagine, ma il loro compito è diventato più difficile a causa della pioggia nei due giorni precedenti all’evento.

Fortunatamente il tempo ha iniziato a schiarirsi il 30 aprile, e il primo maggio il sole è spuntato da dietro le nuvole a mezzogiorno, mentre i partecipanti erano seduti sui loro tappetini in attesa che venissero scattate le foto aeree. Poco dopo, un anello di luce, noto come alone di 22 gradi, è apparso intorno al sole, impressionando i partecipanti sottostanti.

Un anello di luce appare intorno al sole a Taipei, Taiwan, il primo maggio 2021. (Chen Po-chou / Epoch Times)

Tradizione

Sebbene organizzino annualmente questo evento da oltre 20 anni, i praticanti taiwanesi del Falun Gong stanno ancora cercando di apportare miglioramenti. Lo ha spiegato all’edizione cinese di Epoch Times Huang Chun-mei, organizzatore dell’evento e vicepresidente dell’Associazione della Falun Dafa a Taiwan. Di fatto, questo è stato il primo anno che l’immagine ha incluso così tanti caratteri cinesi, ben 14, il che ha reso il coordinamento dei partecipanti più impegnativo; è anche stata la prima volta in cui sono state composte le immagini dei panini di loto.

La tradizione pluridecennale di formazione di immagini visibili dall’alto non ha avuto origine sull’isola: è iniziata in Cina negli anni ’90, quando i praticanti del Falun Gong potevano ancora praticare e tenere apertamente attività pubbliche. Ma dopo che nel luglio 1999 il regime cinese ha lanciato una campagna di persecuzione a livello nazionale che coinvolge arresti di massa e propaganda di odio, questa attività è stata mantenuta viva dai praticanti fuori dalla Cina.

Circa 5.200 persone prendono parte a una formazione di caratteri nella Piazza della Libertà a a Taipei, Taiwan, il primo maggio 2021. (Chen Po-chou / Epoch Times)

Oltre a celebrare il compleanno del Maestro Li e a commemorare la Giornata Mondiale della Falun Dafa, Huang ha spiegato che l’evento serve per mostrare la folle arroganza del regime comunista. All’inizio della persecuzione, infatti, l’ex leader cinese Jiang Zemin aveva affermato con sicurezza che il Falun Gong sarebbe stato «sradicato» in tre mesi, mentre a oltre due decenni di distanza la disciplina sta ancora attirando nuovi praticanti. Huang ha anche aggiunto che è stato nel 1994, due anni dopo che il signor Li ha introdotto la disciplina al pubblico, che il primo gruppo di taiwanesi ha iniziato a praticare il Falun Gong.

Wu Ching-hsiang, un architetto in pensione che ha creato il progetto per l’immagine, ha spiegato a Epoch Times che lo scopo di raffigurare due bellezze celesti era quello di trasmettere un senso di giubilo universale associato alla giornata.

In ogni caso, l’organizzazione di un evento del genere, che coinvolge migliaia di persone durante la pandemia, non sarebbe stata possibile senza il successo del governo taiwanese nel prevenire la diffusione del virus del Pcc (Partito Comunista Cinese virus), che causa la malattia del Covid-19, ha aggiunto Wu.

Dopo aver completato la formazione dei caratteri, i praticanti si sono posti in lunghe file per eseguire gli esercizi meditativi del Falun Gong.

Migliaia di taiwanesi praticano gli esercizi meditativi del Falun Gong durante la Giornata mondiale della Falun Dafa a Taipei, Taiwan, il 1 ° maggio 2021. (Chen Po-chou / Epoch Times)

Falun Gong

Una delle partecipanti, la 28enne Debbie Tung designer di grafica e arti visive, ha raccontato di aver preso parte all’evento annuale almeno quattro volte da quando ha iniziato a praticare il Falun Gong: «Sono rimasta sbalordita la prima volta che vi ho preso parte. L’ho trovato molto tranquillo. Mentre ero seduta lì e ascoltavo la musica che veniva riprodotta, ho trovato un momento di serenità». La Tung afferma che la sua salute mentale e fisica è migliorata notevolmente da quando ha iniziato a praticare il Falun Gong,. Inoltre, la sua abilità di designer è migliorata, e spesso – racconta – riceve un’ispirazione che sembra provenire dal nulla.

Jackie Lin, 48 anni, responsabile della pianificazione della produzione presso una società di semiconduttori, ha raccontato di aver preso parte alla formazione annuale dei caratteri molte volte dal 2014, e di aver trovato un nuovo scopo nella vita grazie a questa pratica.

Molte persone del posto stavano nelle vicinanze per assistere allo svolgimento dell’evento.

La signora Wu, una casalinga taiwanese, ha raccontato di aver già assistito in un’altra occasione alla formazione dei caratteri in Piazza della Libertà, e ha descritto la scena come uno spettacolo «spettacolare e grandioso».

Un altro residente, il signor Liu, un venditore nel settore automobilistico, ha raccontato di essere rimasto impressionato da quanto fossero ordinati i praticanti quando si sono presentati ai loro posti nella formazione. È stata la prima volta che Liu ha visto l’evento di persona, sebbene avesse visto online le foto degli eventi passati. Liu ha espresso preoccupazione per la persecuzione della pratica in corso in Cina, descrivendola come «estremamente disumana».

Un consigliere della città di Taipei, Lin Ying-meng, ha chiesto al popolo taiwanese e ai Paesi vicini di condannare il Partito Comunista Cinese (Pcc) per le sue violazioni dei diritti umani, comprese quelle perpetrate contro i praticanti del Falun Gong e i cristiani: «Spero che Taiwan possa essere un porto sicuro per tutti i diversi gruppi etnici e persone oppresse [da Pechino, ndr.]», ha dichiarato Lin in un’intervista all’edizione taiwanese di Epoch Times. «Spero che possiamo continuare ad aiutare le persone perseguitate dal Pcc».

 

Articolo in inglese: Thousands Gather in Taipei to Celebrate World Falun Dafa Day



 
 
 

Quale destino per Taiwan?

Quale destino per Taiwan?
Mentre Pechino cancella la libertà a Hong Kong, manca di rispetto al vicesegretario di Stato americano in visita ...
Leggi >
 

Proteste in tutta Europa contro green pass e restrizioni sanitarie

Proteste in tutta Europa contro green pass e restrizioni sanitarie
Il 31 luglio migliaia di persone hanno manifestato contro il nuovo «pass sanitario»  in Francia, marciando per Parigi ...
Leggi >
 

Ondata di incendi in Sicilia, la pista del fotovoltaico

Ondata di incendi in Sicilia, la pista del fotovoltaico
Continuano a divampare decine di incendi in tutta la Sicilia, con temperature che negli ultimi tre giorni hanno ...
Leggi >
 

Biden: l’obbligo nazionale per il vaccino? «Non in esame in questo momento»

Biden: l’obbligo nazionale per il vaccino? «Non in esame in questo momento»
Venerdì la Casa Bianca ha affermato che «in questo momento» il presidente Joe Biden e altri alti funzionari ...
Leggi >