Musk: tagliare i tassi «immediatamente» per evitare recessione «grave»

Di Tom Ozimek

Elon Musk sostiene che invece di inasprire ulteriormente le politiche monetarie, la Federal Reserve dovrebbe «immediatamente» abbassare i tassi di interesse o rischierà una «grave recessione» dell’economia statunitense.

Questa è stata la sua risposta su Twitter al commento del co-fondatore di Tesmanian, Vincent Yu, che ha predetto una «vera recessione economica» per il prossimo anno.

Di fronte al deterioramento degli indicatori economici, gli analisti hanno discusso se l’economia statunitense entrerà in recessione e se la contrazione sarà lieve o grave.

«La tendenza è preoccupante. La Fed deve tagliare immediatamente i tassi di interesse», ha scritto Musk nel suo post. «Stanno amplificando in modo massiccio la probabilità di una grave recessione».

Quello stesso giorno era anche stato pubblicato il rapporto sull’occupazione di Adp, che mostrava che i datori di lavoro del settore privato statunitense hanno aggiunto solo 174 mila posti di lavoro a novembre, molto meno della previsione del mercato di 200 mila e inferiore ai 239 mila del mese precedente.

I dati poco brillanti del mercato del lavoro suggeriscono che gli aggressivi rialzi dei tassi della Fed stanno avendo un impatto. Bloccata dall’inseguimento della curva dell’inflazione che inizialmente i funzionari della Fed erano convinti avrebbe raggiunto il suo picco a breve termine, la banca centrale degli Stati Uniti si è affrettata a inasprire le politiche monetarie per reprimere le pressioni sui prezzi.

Mentre l’impatto sull’inflazione è stato finora limitato, sembra che aumentando i costi di indebitamento e intaccando la domanda, gli aumenti dei tassi della Fed stiano almeno avendo l’effetto di allentare il rigido mercato del lavoro.

La Fed vuole un mercato del lavoro «più morbido»

I funzionari della Fed hanno parlato della necessità di un mercato del lavoro inasprito per allentare le pressioni inflazionistiche e hanno riconosciuto che aumentare i tassi potrebbe significare tassi più elevati di disoccupazione.

Durante una conferenza stampa a settembre Powell ha spiegato che gli aumenti dei tassi potrebbero «dare origine a una crescita della disoccupazione» e che «abbiamo bisogno di condizioni del mercato del lavoro più morbide».

Mentre Powell conferma che i politici della Fed «certamente non hanno rinunciato all’idea che possiamo avere un aumento relativamente modesto della disoccupazione», ha detto che sono determinati a schiacciare l’inflazione e riportarla intorno all’obiettivo della Fed del 2%. «Dobbiamo completare questo compito», che non sarà «indolore».

Dopo che la Fed ha effettuato una serie di aumenti dei tassi di 75 punti base, aumentando i tassi al ritmo più veloce dagli anni ’80, i mercati prevedono ora un aumento dei tassi di 50 punti base a dicembre (inferiore ai precedenti) e un tasso finale del 4,97%.

Alcuni analisti di Wall Street ritengono che i mercati stiano sottovalutando quanto in alto salirà la Fed prima di entrare in pausa.

James Bullard, presidente della Federal Reserve Bank di St. Louis, in un recente discorso a Louisville, Kentucky, ha sostenuto  che i tassi dovrebbero salire a un intervallo compreso tra il 5,0 e il 5,25%. E Bullard lo ha definito solo un «livello minimo» necessario per smorzare l’inflazione.

Bullard ha anche condiviso una presentazione di grafici che indicavano che i tassi potrebbero dover salire fino al 7% affinché la politica monetaria sia «sufficientemente restrittiva» da ridurre l’inflazione «inaccettabilmente alta».

 

Articolo in inglese: Elon Musk Says Fed Must Cut Rates ‘Immediately’ to Avoid ‘Severe’ Recession

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

Covid Cina, impennata delle assunzioni nelle pompe funebri

Covid Cina, impennata delle assunzioni nelle pompe funebri
Durante la grave epidemia di Covid-19, le pompe funebri in Cina hanno reclutato attivamente nuovi dipendenti e personale ...
Leggi >
 

È finita, la Cina non potrà più superare economicamente gli Stati Uniti

È finita, la Cina non potrà più superare economicamente gli Stati Uniti
La Cina, il Paese più popoloso del mondo, ha raggiunto un punto di svolta nella storia poiché ha ...
Leggi >
 

Praticanti del Falun Gong lanciano un messaggio alla parata di New York

Praticanti del Falun Gong lanciano un messaggio alla parata di New York
NEW YORK - La parata per il Capodanno lunare dei praticanti del Falun Gong organizzata il 21 gennaio ...
Leggi >
 

La produzione cinese diminuirà drasticamente

La produzione cinese diminuirà drasticamente
La Cina è da sempre considerata un importante Paese manifatturiero, che svolge un ruolo centrale nella divisione industriale ...
Leggi >