Netflix perde abbonati per la prima volta in più di un decennio

Di Katabella Roberts

Il gigante dello streaming Netflix ha perso abbonati per la prima volta in oltre 10 anni, a causa di fattori come l’aumento della concorrenza, il conflitto in corso in Ucraina e la condivisione degli account tra famiglie non paganti.

Il servizio di streaming in abbonamento americano ha comunicato agli investitori di aver perso 200 mila membri a livello globale nei primi tre mesi dell’anno e ha avvertito che sono previste ulteriori perdite nei prossimi tre mesi fino a luglio.

Netflix aveva precedentemente previsto che avrebbe aggiunto 2,5 milioni di clienti paganti, ma la società ha comunicato agli investitori che invece prevede di perdere 2 milioni di abbonati globali nel trimestre in corso.

L’ultima volta che la società ha perso membri in un trimestre è stato ad ottobre 2011. «La nostra crescita dei ricavi è rallentata considerevolmente», ha comunicato Netflix in una lettera agli azionisti giovedì. «Il Covid ha offuscato il quadro, aumentando in modo significativo la nostra crescita nel 2020 e portandoci a credere che la maggior parte del nostro rallentamento della crescita nel 2021 fosse dovuto al progresso del Covid».

Netflix ha affermato che il suo calo nel numero dei membri è dovuto a una combinazione di fattori tra cui la «debolezza macroeconomica» e le modifiche ai suoi prezzi. All’inizio di quest’anno, il gigante dello streaming ha annunciato che avrebbe aumentato i suoi prezzi di abbonamento mensili negli Stati Uniti da $ 1 a $ 2 al mese a seconda del piano. In risposta, un totale di 600.000 persone ha interrotto il suo servizio negli Stati Uniti e in Canada.

Come ragioni del calo, l’azienda ha anche citato le sue grandi dimensioni, l’aumento della concorrenza e la guerra in Ucraina, sottolineando che la decisione di sospendere il servizio in Russia sulla scia dell’invasione dell’Ucraina guidata da Mosca, gli è costata anch’essa 700 mila abbonati.

Ha anche indicato la condivisione degli account tra famiglie non paganti, stimando che 100 milioni di persone condividono conti familiari, di cui oltre 30 milioni negli Stati Uniti e in Canada.

A marzo, Netflix ha dichiarato di voler implementare una nuova funzionalità che impedirebbe a famiglie diverse di condividere le password del proprio account addebitando loro costi aggiuntivi. Quella funzione, afferma Netflix, consentirà ai membri che condividono le proprie password Netflix con qualcuno al di fuori della propria famiglia di farlo «in modo semplice e sicuro, pagando un po’ di più».

Questo costerà, al prezzo più basso, l’equivalente di circa 2 dollari in ogni Paese pilota in cui il programma è in fase di test, ovvero Cile, Costa Rica e Perù.

Nella sua lettera agli investitori di martedì, Netflix ha dichiarato di aver chiuso il trimestre con circa 222 milioni di abbonati.

Andando avanti, la società ha affermato che il suo piano è «riaccelerare la visualizzazione e la crescita dei ricavi continuando a migliorare tutti gli aspetti di Netflix, in particolare la qualità della nostra programmazione e dei nostri consigli, che è ciò che i nostri membri apprezzano di più. Per quanto riguarda i contenuti, stiamo raddoppiando gli sforzi per migliorare lo sviluppo delle storie e l’eccellenza creativa».

Nel frattempo, il co-fondatore e co-Ceo di Netflix, Reed Hastings, ha dichiarato nel resoconto sugli utili di martedì che la società è disposta a cercare di offrire prezzi più bassi ai clienti con la pubblicità, qualcosa a cui in precedenza Hastings era contrario: «Coloro che hanno seguito Netflix sanno che sono stato contrario alla complessità della pubblicità e sono un grande fan della semplicità dell’abbonamento. Ma per quanto ne sia un fan, sono un grande fan della scelta dei consumatori. E consentire ai consumatori che vorrebbero avere un prezzo più basso e sono tolleranti alla pubblicità, di ottenere ciò che vogliono, ha molto senso».

Dopo l’annuncio delle perdite di abbonamento, il prezzo delle azioni di Netflix è crollato fino al 25% nel trading after-hour.

 

Articolo in inglese: Netflix Loses Subscribers for First Time in More Than a Decade Amid Increased Costs, Competition

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

Shanghai, i residenti non credono alle autorità: la riapertura è «lontana»

Shanghai, i residenti non credono alle autorità: la riapertura è «lontana»
Il 17 maggio le autorità di Shanghai hanno affermato di aver raggiunto zero infezioni al di fuori delle ...
Leggi >
 

Trump domina le primarie. Avvocato della Clinton sotto processo. Usa senza benzina grazie a Biden

Trump domina le primarie. Avvocato della Clinton sotto processo. Usa senza benzina grazie a Biden
Martedì si sono tenute le elezioni primarie in cinque Stati e la maggior parte dei candidati appoggiati da ...
Leggi >
 

Il regime cinese è “in guerra” coi cinesi e col mondo intero. Quanto potrà durare?

Il regime cinese è “in guerra” coi cinesi e col mondo intero. Quanto potrà durare?
- Il regime cinese sta rafforzando i controlli alle frontiere secondo la direttiva "zero-covid". Ad alcuni cinesi è ...
Leggi >
 

Trump annuncia un libro sulle elezioni del 2020: «Il crimine del secolo»

Trump annuncia un libro sulle elezioni del 2020: «Il crimine del secolo»
Donald Trump sta scrivendo un libro sulla presunta frode elettorale nelle elezioni, intitolato Il crimine del secolo. «Non ...
Leggi >