Omicron crea panico nella megacity di Tianjin. Test di massa e corsa agli scaffali

Di Dorothy Li

Una città portuale della Cina settentrionale ha iniziato i test di massa e la chiusura delle aree dove è stata rilevata la variante Omicron. I residenti corrono a fare scorta di cibo e forniture.

La megalopoli di Tianjin ha consigliato ai residenti di non lasciare la città per motivi non necessari e ha iniziato a testare i suoi 14 milioni di residenti il ​​9 gennaio, meno di quattro settimane prima dell’apertura delle Olimpiadi invernali nella vicina Pechino.

Il media statale Xinhua scrive che in una conferenza stampa dell’8 gennaio, Zhang Ying, vicedirettore della Commissione sanitaria di Tianjin, ha affermato che la città potrebbe dover affrontare un potenziale focolaio della variante Omicron, poiché il virus si è diffuso nelle comunità.

I funzionari di Tianjin hanno riferito che una bambina di 10 anni e una donna di 29 anni che lavoravano in un centro doposcuola sono state infettate dalla variante Omicron l’8 gennaio. A fine giornata le autorità sanitarie hanno affermato che altre 18 persone sono risultate positive nei successivi test dei contatti stretti. La maggior parte di loro sono studenti tra gli 8 ei 13 anni. Non si sa ancora quale variante abbia causato le infezioni aggiuntive.

Dato che il regime cinese è noto per il ridurre artificialmente i dati sugli infetti, la cifra ufficiale probabilmente non riflette il totale reale.

L’Omicron, l’ultima variante del virus che causa Covid-19, è più contagiosa della Delta, che negli ultimi mesi si è diffusa in alcune parti della Cina e ha richiesto dure misure di lockdown e contenimento nell’ambito della politica «zero-Covid» di Pechino.

Il media statale Global Times riferisce che alla sera dell’8 gennaio, Tianjin ha inviato 75 mila 680 persone in quarantena centralizzata. Tutta la città dovrà fare il tampone in un periodo di due giorni. Sebbene i funzionari di Tianjin non abbiano finora emesso un ordine di lockdown completo, hanno sigillato 29 comunità residenziali.

Le rapide misure hanno alimentato i timori che Tianjin potesse lanciare un lockdown in tutta la città come quello che sta avvenendo a Xi’an, dove le autorità hanno vietato ai 13 milioni di residenti di lasciare i quartieri a meno che non risultino negativi al virus, lasciando molti affetti da carenza di cibo.

Un residente di Tianjin dal cognome Lin ha raccontato a Epoch Times che il 9 gennaio la corsa agli scaffali ha causato un ingorgo nella sua zona. «Le persone sono pazze!. Ho visto che avevano sei o sette cavoli; alcuni ne hanno comprati una decina».

I filmati nei post sui social media mostrano scene di acquisti in preda al panico, come le persone che si spingono tra loro in un mercato di generi alimentari per comprare le verdure.

Un uomo di cognome Li che risiede nel distretto di Nankai a Tianjin ha spiegato a Epoch Times che non è ansioso di acquistare cibo in eccesso, poiché ha conservato riso e altro cibo a casa sua. «Ma ho visto che molti stavano facendo scorta di cibo… e alcune [verdure, ndr] erano già esaurite», ha detto Li.

Le nuove infezioni da Covid-19 rappresentano un rischio per le Olimpiadi invernali, che si aprono il 4 febbraio nella vicina Pechino. La capitale si trova a circa 70 miglia a nord-ovest di Tientsin e molte persone viaggiano regolarmente in auto o su un collegamento ferroviario ad alta velocità che riduce il viaggio tra le due città a meno di un’ora.

In un avviso del 9 gennaio pubblicato sulla piattaforma di social media WeChat, le autorità sanitarie di Pechino hanno vietato agli abitanti di Tianjin di recarsi a Pechino se non necessario. Tianjin ha già chiuso alcune stazioni della metropolitana su due linee e cancellato alcuni voli nazionali. Sulla piattaforma di social media Weibo, alcuni studenti universitari a Tianjin scrivono di essere preoccupati che le restrizioni di viaggio impediranno loro di andare a casa per la festa del Capodanno cinese, che si celebrerà fra circa 3 settimane.

 

Articolo in inglese: Chinese Megacity Reports Omicron, Prompting Mass Testing And Panic Buying

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

Ecco perché l’Fbi sta indagando su Trump. Pubblicato il mandato di perquisizione

Ecco perché l’Fbi sta indagando su Trump. Pubblicato il mandato di perquisizione
Il mandato che ha autorizzato l'Fbi a perquisire la proprietà di Donald Trump all'inizio di questa settimana è ...
Leggi >
 

Ambasciatore cinese: Taiwan subirebbe una ‘rieducazione’ se Pechino la occupasse

Ambasciatore cinese: Taiwan subirebbe una ‘rieducazione’ se Pechino la occupasse
La Cina farà di tutto per conquistare Taiwan. E non solo: ovviamente, la popolazione dovrà essere rieducata. Lo ...
Leggi >
 

Trump rivela maggiori dettagli sul raid di Mar-a-Lago. Ecco cosa è successo

Trump rivela maggiori dettagli sul raid di Mar-a-Lago. Ecco cosa è successo
Mercoledi l'ex presidente Donald Trump ha rivelato maggiori dettagli sulle circostanze che circondano il raid dell'Fbi dell'8 agosto ...
Leggi >
 

Elezioni 2022, la patata bollente del Pnrr

Elezioni 2022, la patata bollente del Pnrr
Uno dei nodi più grandi da sciogliere in materia di elezioni, e quindi per chi sarà alla guida ...
Leggi >