Perché il freddo ci fa sentire così stanchi?

Di Lynn Jaffee

Il 21 dicembre ricorreva il solstizio d’inverno, in cui si celebra il giorno più buio dell’anno. Ma quello che stiamo davvero celebrando è che la luce sta lentamente tornando nel nostro mondo sotto forma di giorni progressivamente più lunghi. C’è quindi un elemento di trionfo associato al solstizio, in quanto siamo riusciti a superare i giorni più bui dell’anno. E quello che spesso si perde è che questi giorni freddi e bui sono una componente importante nel sostenere la nostra salute e quella di tutti gli esseri viventi.

In questo momento in Minnesota, il paesaggio sembra morto. Gli alberi sono privi di foglie e i campi sono croccanti e marroni, con foglie secche e i resti delle erbe e dei fiori selvatici della scorsa estate. Tuttavia, gli alberi e le erbe non sono morti, ma sono in una sorta di animazione sospesa. Sì, le loro foglie sono sparite, ma c’è ancora vita nelle radici e nel nucleo di ogni pianta. Questo periodo dormiente è un momento in cui le piante smettono di crescere per un po’, si riposano e conservano energia in modo che possano uscire di nuovo in primavera.

Gli alberi e le piante non sono gli unici esseri viventi che vanno in letargo in inverno. Molti animali, come orsi, puzzole, procioni, rettili e persino insetti vanno in letargo in inverno. La loro temperatura corporea si raffredda e la frequenza cardiaca e la respirazione rallentano, il tutto per sopravvivere al freddo e proteggere le riserve di energia fino al ritorno del clima più caldo.

Nella teoria cinese, ogni stagione è associata a un compito energetico che è cablato nel Dna di piante e animali. E conoscere il compito per ogni stagione è una chiave per una buona salute, e ci tiene anche in contatto con il mondo naturale. Ad esempio, la primavera è un periodo di espansività. Gli uccelli migrano verso nord per nidificare, gli animali in letargo tornano attivi, la linfa inizia a scorrere negli alberi e stanno per germogliare le foglie. L’estate è attiva con la nidificazione, l’accoppiamento e l’allevamento dei piccoli. In autunno, gli animali cercano cibo in abbondanza per fornire energia per il prossimo inverno. E il compito stagionale dell’inverno è la dormienza; rallentare, immagazzinare energia e rigenerarsi nella prossima primavera.

Gli animali lo sanno istintivamente, ma anche noi umani avvertiamo questi compiti stagionali; tuttavia, i nostri segnali sono in qualche modo smorzati, forse perché abbiamo vissuto in casa per migliaia di anni. Ma l’attrazione delle stagioni è ancora nel profondo del nostro Dna. Si trova nella voglia di uscire per correre e giocare nei primi caldi giorni di primavera. Si trova nella brillante attività dell’estate e si trova durante il raccolto autunnale quando gravitiamo verso piatti più sostanziosi di zucca invernale, ortaggi a radice, zuppe e stufati.

Il che ci porta all’inverno. Mi sono lamentata del paio di chili in più che la mia bilancia dice che ho guadagnato nell’ultimo mese o giù di lì. Mi sento un po’ in colpa perché sto a letto più a lungo la mattina o perché vado a fare un pisolino alcuni pomeriggi. E anche se esco all’aperto ogni giorno, faccio fatica a voler uscire e percorrere quei sentieri che ho tanto amato durante l’estate. Razionalmente, so che questo è ciò che il mio corpo dovrebbe fare durante i giorni più freddi e bui dell’inverno: praticare la dormienza. Dirò semplicemente ok ai carboidrati extra che in qualche modo finiscono nel mio piatto della cena, e mi concederò qualche dolcetto natalizio. Cercherò di stare bene pesando un po’ di più e dormendo un po’ di più, perché questo è ciò che ci si aspetta dall’inverno.

La lezione dell’inverno è questa: devi rallentare, accumulare un po’ di energia e prenderti il ​​tempo per ripristinare la tua salute. L’energia extra che accumuli durante l’inverno ti aiuta a tenerti al caldo, ad alimentare il tuo metabolismo e a sostenere il tuo sistema immunitario. Quindi concediti di mangiare pasti più pesanti, stai bene con un chilo o due in più, dormi un po’ di più e sappi che questo è ciò di cui il tuo corpo ha bisogno durante l’inverno.

 

Lynn Jaffee è un’agopuntrice autorizzata e autrice di “Simple Steps: The Chinese Way to Better Health”. Questo articolo è stato originariamente pubblicato su AcupunctureTwinCities.com

Articolo in inglese: Why Does the Cold Weather Make Us Feel so Tired?

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

6 gennaio a Washington, un retaggio di domande inquietanti

6 gennaio a Washington, un retaggio di domande inquietanti
Il bastone d'acciaio temprato ha emesso il suono più inquietante possibile, rimbalzando sul cranio di Victoria White. Variava ...
Leggi >
 

Alti e bassi dell’economia cinese. Il regime tenta di reagire, ma il 2022 sarà molto duro per il Pcc

Alti e bassi dell’economia cinese. Il regime tenta di reagire, ma il 2022 sarà molto duro per il Pcc
Il regime cinese ha speso miliardi di dollari nel tentativo di raggiungere i produttori di chip più avanzati ...
Leggi >
 

Olimpiadi invernali a Pechino e spionaggio di regime. Governi europei: niente cellulari agli atleti

Olimpiadi invernali a Pechino e spionaggio di regime. Governi europei: niente cellulari agli atleti
Diversi Paesi europei si stanno adoperando per proteggere i propri atleti durante le prossime Olimpiadi invernali di Pechino. ...
Leggi >
 

Ashli ​​Babbitt, la sostenitrice di Trump morta al Campidoglio, non era una rivoltosa

Ashli ​​Babbitt, la sostenitrice di Trump morta al Campidoglio, non era una rivoltosa
La sostenitrice di Trump andava su e giù, agitando le mani, frustrata, verso degli agenti immobili: «Chiama aiuto!» Pochi istanti ...
Leggi >