Perché Steve Jobs non permetteva ai suoi figli di usare l’iPad?

Di Mariel Otero del Río

Quanto sei dipendente dal cellulare? Quanto tempo passi davanti a uno schermo? Lasceresti fare lo stesso ai tuoi figli? Steve Jobs pensava che non fosse una buona idea, e infatti non permetteva ai suoi figli di usare iPad, iPhone e la tecnologia in generale.

Nel 2010, un giornalista del New York Times ha tenuto un’intervista che ha rivelato molto sulla vita del fondatore di Apple. Nick Bilton ha chiesto al miliardario: «I tuoi figli devono amare l’iPad, giusto?». Jobs ha risposto: «Non l’hanno usato. Limitiamo la quantità di tecnologia che i nostri figli usano a casa».

Qualche motivo speciale? Secondo Walter Isaacson, l’autore della biografia di Steve Jobs, la famiglia si concentrava maggiormente sulla storia o sulla lettura, in aggiunta alle attività che avevano a che fare con la tecnologia.

Isaacson ha spiegato: «Ogni sera Steve insisteva per cenare al grande tavolo della cucina, parlando di libri, storia e una varietà di altre cose. Nessuno tirava mai fuori un iPad o un computer. I bambini non sembravano dipendenti dai dispositivi».

Non è l’unico

Un gran numero di amministratori delegati e figure di spicco delle aziende della Silicon Valley riduce significativamente il tempo che i suoi figli trascorrono a contatto con la tecnologia.

Ad esempio, Bill Gates non ha dato i cellulari ai suoi figli fino all’età di 14 anni. Inoltre, il loro uso era proibito durante il pranzo, la cena e prima di dormire.

Questa combinazione mostra delle foto di repertorio del defunto amministratore delegato di Apple Steve Jobs (a sinistra), nel 2007, e dell’ex capo di Microsoft Bill Gates (a destra) (Tony Avelar/Afp/Getty Images)

La raccomandazione dell’American Academy of Pediatrics è di limitare la tecnologia in base all’età dei bambini, poiché si teme che l’uso dei dispositivi diventi compulsivo e incontrollato.

Secondo gli autori del libro Screen Schooled e diversi ex dipendenti di aziende tecnologiche, l’uso compulsivo dei dispositivi mette fine alla creatività e limita le relazioni sociali.

Cosa sanno che noi non lo sappiamo?

Molte persone che hanno o hanno avuto a che fare con lo sviluppo tecnologico, ne limitano l’uso in casa. Un ex dirigente di Google, Tristan Harris, ha persino avvertito dei «trucchi» che siti Web come Facebook o YouTube utilizzano per attirare la nostra attenzione senza che ce ne accorgiamo.

Nel 2020, il documentario di Netflix The Social Dilemma ha fatto scalpore, rivelando come funzionano i social network e come ci rendono «dipendenti».

C’è una frase che spicca nel film: «Ci sono due industrie che chiamano i loro clienti users: quello delle droghe illegali e quello dei software».

E sembra che Steve Jobs se ne rendesse conto.

Il film descrive la dipendenza e gli impatti negativi dei social network sulla nostra vita quotidiana. Inoltre, le testimonianze nel film spiegano come le società di social media giocano con le nostre emozioni e comportamenti.

Quali sono i rischi?

Diversi studi indicano che la dipendenza dagli schermi porta a problemi di concentrazione, vista, sonno, bassa tolleranza alla frustrazione e, in alcuni casi, bassa autostima.

 

Articolo in inglese: Why Didn’t Steve Jobs Let His Children Use iPads?

NEWSLETTER
Epoch Times Italia 2021
 
 
 

Associazione medica sudafricana: la variante Omicron causa sintomi insoliti ma lievi

Associazione medica sudafricana: la variante Omicron causa sintomi insoliti ma lievi
La nuova variante Omicron che preoccupa il mondo provoca sintomi insoliti, ma lievi, secondo un importante medico sudafricano. ...
Leggi >
 

Scarsità di merci in America, a rischio anche il Natale | America Uncovered

Scarsità di merci in America, a rischio anche il Natale | America Uncovered
Se di recente non avete trovato il vostro shampoo preferito al supermercato, oppure la corda per saltare che ...
Leggi >
 

Inizia il processo a Ghislaine Maxwell, socia di Epstein

Inizia il processo a Ghislaine Maxwell, socia di Epstein
Dodici giurati e sei supplenti sono stati scelti lunedì per ascoltare il caso di Ghislaine Maxwell. Maxwell, una ...
Leggi >
 

Traffici sessuali, il pilota di Epstein testimonia sul ruolo di Ghislaine Maxwell

Traffici sessuali, il pilota di Epstein testimonia sul ruolo di Ghislaine Maxwell
Il pilota Lawrence Paul Visoski Jr. che ha testimoniato al processo di Ghislaine Maxwell martedì, afferma che la ...
Leggi >