Pulizie di primavera, un approccio naturale

Abbiamo spostato i nostri orologi avanti, è finalmente arrivata la primavera! Con la nuova stagione arriva il desiderio di un nuovo inizio, in particolar modo a casa.

Le pulizie di primavera sono una tradizione secolare, tuttavia negli ultimi anni sono entrati in casa prodotti per la pulizia tossici. Molti di questi possono causare problemi di salute, che includono dermatiti (pelle secca sulle mani e altro), asma e persino cancro. Anche molto tempo dopo aver strofinato le superfici della tua cucina e aver disinfettato il tuo bagno, le sostanze chimiche contenute nei detergenti come i polibromodifenileteri, il petrolio, il fosforo, gli etossilati, l’ammoniaca, gli alchilfenoli, l’acido perfluoroottanoico, il triclosano e le ammine aromatiche si trattengono nelle tua casa per giorni, inquinando l’aria e probabilmente, se utilizzate in cucina, avvelenando il tuo cibo.

Non stai contaminando solo la tua casa: gli agenti tossici dei detergenti vanno a finire negli scarichi dell’acqua ogni volta che lavi i vestiti, lavi i piatti o persino quando scarichi l’acqua del wc. Non solo queste sostanze chimiche potrebbero ripresentarsi nella tua acqua potabile, ma possono danneggiare la fauna selvatica e l’ambiente.

Ma non preoccuparti: abbiamo fatto qualche ricerca e chiesto a mamme e nonne alcuni ‘vecchi ma preziosi’ consigli. Qui di seguito una lista di metodi naturali e non tossici per pulire la casa, ovviamente questa primavera.

1. FRIGORIFERI PULITI

Tendiamo a conservare nei nostri frigoriferi ogni tipo di alimento, il che porta alla formazione di diversi odori che potrebbero rivelarsi sgradevoli; vorremmo comunque evitare di pulirlo con detergenti chimici. Basta che metti un contenitore aperto di bicarbonato di sodio in un angolo del frigorifero e assorbirà automaticamente gli odori. Problema risolto!

Per pulire l’interno del frigorifero, utilizza semplicemente dell’aceto bianco. In realtà, l’aceto bianco è un’indispensabile prodotto multiuso per la pulizia in quanto rimuove naturalmente il grasso, gli odori e alcune macchie.

2. DETERSIVO PER I VESTITI

Vegani fate attenzione: sapevate che molti saponi commerciali per il bucato contengono sottoprodotti di origine animale? Ma niente paura: preparare a casa il proprio detersivo per la lavatrice è semplice! Prendi una tazza di borace (da non confondere con l’acido borico), aggiungi una tazza di bicarbonato di sodio e grattugia la tua tavoletta di sapone naturale preferita. Mescola il sapone grattugiato alla miscela secca e utilizzala come faresti normalmente con un sapone da bucato in polvere (circa due misurini per un carico medio). Per ammorbidire il bucato, aggiungere un quarto di tazza di aceto bianco all’acqua del risciacquo finale. Aiuta anche a impedire l’accumulo di calcare nella lavatrice!

3. DEODORANTE NATURALE

A parte il fumo, la cosa peggiore che tu possa fare per l’aria all’interno della tua casa è spruzzare un ‘deodorante’. Sono pieni dei cosiddetti Composti organici volatili, sostanze chimiche note, grazie alle ricerche sugli animali, come causa di cancro. Invece di utilizzare un ‘deodorante’ commerciale (a detta nostra più simile a ‘un’inquinante dell’aria’!), fora delicatamente con una forchetta la buccia di un’arancia o di un limone e poi cuocila lentamente in una pentola con poca acqua, questa rilascerà nella tua casa un aroma di agrumi! Per neutralizzare gli odori, metti un pezzo di carbone negli angoli della cucina.

4. UN GABINETTO LINDO

Non c’è bisogno di usare ammoniaca o altri nauseanti detergenti tossici che fanno più danni all’ambiente che altro. Anche il gabinetto più riluttante può essere pulito gettando una tazza piena di bicarbonato di sodio nella tazza del wc e lasciando agire per un’ora. Quindi, utilizza lo scopino per strofinare il liquido all’interno della tazza. Successivamente, versa una tazza di aceto bianco e lascia agire per qualche minuto in più, poi scarica l’acqua.

5. UN FORNO MERAVIGLIOSO

Dimentica le sostanze chimiche pesanti: tutto ciò di cui hai bisogno per pulire il forno è bicarbonato di sodio e aceto! Fai un composto fluido utilizzando circa la metà di una tazza di bicarbonato e un paio di cucchiai di acqua. Lascialo riposare per una notte. Il giorno successivo, strofina il composto con un panno umido e poi spruzza dell’aceto bianco su quelle parti in cui sono rimaste le macchie più persistenti. Ripassa poi tutto il forno strofinando con un panno umido. Et voilà! Funziona anche per le griglie – fai solo attenzione a non fare andare la miscela di bicarbonato di sodio sugli elementi elettrici del forno.

6. SUPERFICI SCINTILLANTI

Abbiamo trovato la ricetta perfetta per un detergente multiuso sul sito eartheasy.com: basta mescolare mezza tazza di aceto e un quarto di tazza di bicarbonato di sodio in due litri di acqua. Conservarla la miscela per tutto il tempo necessario. Se hai voglia di un po’ di profumo, aggiungi qualche goccia di olio essenziale di limone (si trova nei negozi di aromaterapia). Puoi utilizzare questo detergente per rimuovere le macchie dei depositi di acqua dai pannelli del box doccia, dalle parti cromate del bagno, dai vetri e dagli specchi.

7. UN DETERGENTE MOLTO CONVENIENTE

Il bicarbonato di sodio, come l’aceto, è un altro prodotto indispensabile! Pulisce, sterilizza, ammorbidisce l’acqua, porta via la muffa e lascia le superfici lucide. Lo puoi utilizzare in cucina, nel bagno, nella lavanderia e in tanti altri posti. Inoltre, puoi aggiungere una goccia di olio di limone per ottenere un profumo fresco e pulito. Di fatto, l’acido nel succo di limone rimuove facilmente lo sporco e le macchie di ruggine. È particolarmente efficace quando è mescolato con il sale, creando ‘un’eccellente pasta abrasiva’.

8. LAVARE I VETRI

Se disponi di vecchi fogli o giornali non buttarli, riciclali. Potrebbero in realtà tornarti molto utili dal momento che costituiscono degli ottimi ‘stracci’ per pulire le finestre o altre superfici di vetro, è sufficiente spruzzare il detergente che hai scelto e pulire strofinando!

Un’alternativa per strofinare via lo sporco da qualsiasi superficie è il panno in microfibra. Questo rimuove il fango, il grasso e la polvere senza nemmeno la necessità di usare detergenti chimici, perché sono sviluppati per attirare e intrappolare lo sporco. Un panno di buona qualità può durare per diversi anni. Ce ne sono di diversi marchi.

9. LA PULIZIA DEL RAME

Che tu ci creda o no, il ketchup o il concentrato di pomodoro è un metodo per combattere l’aumento di polvere, di sporcizia e di ossidazione sugli oggetti di ottone o rame. Applica semplicemente uno strato sottile di concentrato o di ketchup sull’oggetto di ottone e lascialo agire per circa un’ora, poi strofinalo via con dell’acqua calda e un poco di sapone, et voilà! Una combinazione alternativa per la pulizia naturale dell’ottone è quella di utilizzare sale e limone.

10. ARGENTERIA SCINTILLANTE

Prendi una tazza di acqua bollente, un cucchiaio di bicarbonato di sodio, un cucchiaio di sale bianco, mezza tazza di aceto bianco, un foglio di carta stagnola, una ciotola e un panno in microfibra. Metti nella ciotola il foglio di carta argentata con la parte lucida in alto, aggiungi il bicarbonato e il sale, aggiungi poi lentamente l’aceto e infine versa l’acqua bollente. A questo punto inserisci nella ciotola lentamente l’argenteria. Dopo che questa è stata ammollo per poco tempo, estraila e lucidala con il panno in microfibra. Questo metodo probabilmente funziona meglio con gli oggetti piccoli in quanto si immergono completamente nella ciotola, tuttavia per quei pezzi di argenteria molto grandi, puoi inumidire il panno nel miscuglio e usarlo direttamente come un lucidante; questo lascerà la tua argenteria spendente. Funziona bene anche con i gioielli d’argento!

11. UNA DOCCIA PIÙ EFFICIENTE

Se si è formato un accumulo di calcare sulla cuffia della doccia, ecco la soluzione per rimuoverlo facilmente: basta spruzzare la cuffia della doccia con abbondante aceto bianco, avvolgerla in una busta di plastica fissandola con un elastico o un pezzo di corda, e lasciare ‘ammorbidire’ tutta la notte. Entro la mattina successiva tornerà come nuovo!

12. UNA LAVASTOVIGLIE PIÙ PULITA

Il lavaggio dei piatti a mano è sempre la scelta migliore in quanto consente di risparmiare energia. Inoltre le lavastoviglie tendono ad accumulare muffa nera e, se ogni tanto non pulisci il filtro, questo tenderà a impregnarsi di grasso. Per pulirla è sufficiente fare così: estrai il filtro sporco e immergilo in un piatto di sapone naturale per tutta la notte. Rimettilo nella lavastoviglie, cospargi di bicarbonato il fondo della macchina e versa una tazza di aceto bianco. Fai fare alla macchina il lavaggio ‘forte’ e il trucco dovrebbe funzionare.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da www.eluxemagazine.com. Leggi l’articolo originale

Immagine concessa da Shutterstock

 
 
 

È ufficiale, il governo Conte si è dimesso, al via le consultazioni

È ufficiale, il governo Conte si è dimesso, al via le consultazioni
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ...
Leggi >
 

Oltre 78.000 utenti Facebook e Instagram rimossi per contenuti QAnon e norme sulla «militarizzazione»

Oltre 78.000 utenti Facebook e Instagram rimossi per contenuti QAnon e norme sulla «militarizzazione»
Da agosto 2020 Facebook ha rimosso più di 78.000 profili tra Facebook e Instagram, che pubblicavano contenuti su ...
Leggi >
 

Ex capo della polizia di frontiera: in poche ore Biden ha reso l’America meno sicura

Ex capo della polizia di frontiera: in poche ore Biden ha reso l’America meno sicura
In poche ore, Biden ha reso l'America meno sicura. Lo sostiene l'ex commissario statunitense per le dogane e la ...
Leggi >
 

L’Oms cambia i criteri di lettura dei test Covid per ridurre i falsi positivi

L’Oms cambia i criteri di lettura dei test Covid per ridurre i falsi positivi
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha avvisato gli esperti di non basarsi unicamente sui risultati dei test molecolari ...
Leggi >