Restauratrice precipita da 7 metri di altezza, si rimette grazie a un’antica pratica cinese

Barbara Schafer, originaria della Polonia, ha lavorato per molti anni come restauratrice di edifici storici a Melbourne, in Australia. Circa 15 anni fa, durante un lavoro di restauro ha rischiato di morire. Ma, miracolosamente, un’antica pratica tradizionale cinese le ha salvato la vita.

L’11 novembre 2003, su un’impalcatura a 7 metri d’altezza, Schafer stava svolgendo lavori di restauro all’interno di una chiesa ortodossa macedone.

©Minghui

Durante il restauro, la Schaefer si è dimenticata di indossare la cintura di sicurezza. All’improvviso ha perso l’equilibrio ed è precipitata dall’impalcatura: «L’ultima cosa che ricordo di aver sentito è stato lo schianto, e ho battuto violentemente la testa».

La donna ha perso i sensi e quando si è svegliata, si è ritrovata a terra in una pozza di sangue. «Ho guardato le mie mani, le ossa erano sporgenti». Nonostante questo, è riuscita a chiamare un’ambulanza. Ricoverata con urgenza in ospedale, i medici le hanno riscontrato fratture multiple alla testa.

Inoltre, ha riportato fratture al ginocchio e alle mani, al naso e al seno. La mascella superiore si è fratturata in tre punti e i denti erano ciondolanti. Dopo l’intervento, durato l’intera notte, la Schafer è entrata in coma. Undici giorni dopo, ha udito le voci della sua famiglia e si è svegliata. Tuttavia, ha sofferto di ulteriori complicazioni e difficoltà della memoria, oltre al dolore costante. «La mia situazione era piuttosto critica», ricorda.

I medici non erano ottimisti. Si aspettavano che le condizioni della donna peggiorassero.

©Oliver Trey

A quel punto, una sua amica, Barbara McGuirrin, le ha suggerito un’antica pratica cinese, la Falun Dafa. La Falun Dafa (anche conosciuta come Falun Gong) è un’antica pratica tradizionale cinese che comprende cinque esercizi di meditazione, e insegna a vivere secondo i principi universali di verità, compassione e tolleranza. Anni prima, la sua amica le aveva già parlato del Falun Gong, ma la Schafer le aveva risposto che non aveva tempo da dedicarvi.

«Dopo l’incidente avevo più disponibilità di tempo, quindi ho deciso di fare un tentativo». Sette settimane dopo l’incidente, la Schafer ha iniziato a praticare gli esercizi meditativi del Falun Gong. Sorprendentemente, durante la pratica il dolore è completamente scomparso.

Due giorni dopo, ha iniziato a leggere il libro principale degli insegnamenti della Falun Dafa, lo Zhuan Falun, nonostante la sua vista fosse gravemente danneggiata. «Ho trovato le risposte a molte esperienze che avevo vissuto e che avevo incontrato durante la mia vita. Non riuscivo a mettere giù il libro».

Il terzo giorno, si è addormentata dopo aver letto il libro fino alle 2:30. Poi il miracolo. «Mi sono svegliata con la sensazione di forti scosse elettriche che mi attraversavano le mani», ha detto. «Sapevo che stava accadendo qualcosa di miracoloso e inspiegabile».

Dipinto a olio di Barbara Shafer raffigurante un praticante del Falun Gong in meditazione. (© Minghui)

Incredibilmente, non ha più avvertito dolore da allora, la sua vista si è ristabilita, l’acufene è regredito, cosi come la perdita di fluido spinale nella parte posteriore della gola. «Anche i miei precedenti problemi cardiaci e altri disturbi sono scomparsi. Con grande stupore del mio dentista, tutti i denti erano tornati saldi al loro posto», ha raccontato.

©Oliver Trey

Quattro mesi dopo l’incidente, i medici sono rimasti sconcertati nel vederla in piena salute. Quando le è stato chiesto quale fosse il motivo della sua rapida guarigione, ha consegnato ai medici un volantino del Falun Gong, offrendosi volontaria per insegnare loro la pratica.

«Dopo l’incidente volevo dire a tutti i miei amici di praticare il Falun Gong. Ero così felice per la mia rapida guarigione».

©Minghui

Cosìm come il suo lavoro di restauratrice ridona vita agli edifici storici, la vita della Schafer è stata rinnovata dal Falun Gong. Non solo ha riacquistato la salute, ma si è illuminata sul vero scopo della vita attraverso la lettura dello Zhuan Falun.

«Una volta che lo studi, diventi consapevole delle ragioni e delle cause delle diverse situazioni nella tua vita, ti illumini alle cose. La vita diventa più significativa e ti senti libera e felice perché ti senti più consapevole e responsabile».

Barbara Schafer (seconda da destra) esprime gratitudine per gli insegnamenti del Maestro Li Hongzhi. (©Minghui)

La Schafer si sente molto grata per questa seconda opportunità di vita e ad oggi si impegna con determinazione per essere una persona migliore seguendo i principi del Falun Gong.

«Facendo gli esercizi di meditazione ogni giorno, ho un’energia infinita. Cerco di essere più compassionevole e  presto sempre attenzione agli altri. Sono consapevole del fatto che tutti stanno soffrendo, quindi mi concentro sul lato positivo delle persone».

©The Epoch Times

«A volte dico alla gente che dovevo battere la testa per arrivare a capire la profondità del Falun Gong. Una volta che comprendi di cosa si tratta, non lo lasci più».

La miracolosa storia di recupero di Barbara Schafer è riportata nel libro, The Mindful Practice of Falun Gong: Meditation for Health, Wellness, and Beyond dell’autrice e ricercatrice dott.ssa Margaret Trey, che esamina l’efficacia curativa di questa antica pratica cinese per il corpo e la mente.

 

Nota del redattore: Sebbene il Falun Gong sia praticato attualmente in oltre 100 Paesi, in Cina, a causa della crescente popolarità della disciplina e dell’elevato numero di aderenti, dal 20 luglio 1999, il Partito Comunista ha lanciato una brutale persecuzione contro i praticanti che continua ancora oggi.

Per ulteriori informazioni sulla pratica o per scaricare lo Zhuan Falun, visitare: falundafa.org.
Tutti i libri, la musica per gli esercizi e i materiali sono disponibili gratuitamente.

 

Articolo originale: A miracle saved her: Artist falls 23 feet onto concrete floor, here’s how she survived

 
 
 

Il 20 luglio segna vent’anni dal secondo «olocausto» della Storia

Il 20 luglio segna vent’anni dal secondo «olocausto» della Storia
Il 2019 è un anno importante per i diritti umani nel mondo. Infatti, oltre a segnare i 30 ...
Leggi >
 

La Cina e i diritti umani, intervista ad Antonio Stango

La Cina e i diritti umani, intervista ad Antonio Stango
In occasione del 20 luglio 2019, che segna ben 20 anni dall'inizio di una delle più gravi persecuzioni ...
Leggi >
 

L’illusione che vi possano essere «elementi buoni e moderati» nel Pcc

L’illusione che vi possano essere «elementi buoni e moderati» nel Pcc
L'autrice dell'articolo, Jennifer Zeng, è un'analista cinese. È stata ricercatrice presso il Centro per lo Sviluppo del Consiglio di ...
Leggi >
 

Candace Owens, rompere con il vittimismo del Partito Democratico

Candace Owens, rompere con il vittimismo del Partito Democratico
«In questo Paese non c’è nulla che io non possa fare in quanto donna afroamericana, e che invece ...
Leggi >