Sale la benzina, ma Biden è contento: «Un’incredibile transizione» verso il Verde

Di Jack Phillips e Frank Fang

Mentre gli americani sopportano il peso maggiore di un’economia in crisi, l’amministrazione Biden sembra vedere il tutto come una cosa positiva, ritenendo che i cittadini staranno meglio in futuro se l’attuale carenza di approvvigionamento e gli alti prezzi del gas sfuggiranno momentaneamente ad ogni controllo.

Secondo il presidente Joe Biden, gli Stati Uniti sono nel mezzo di una «transizione», che aprirà la strada a un’economia verde.

Tuttavia, mentre l’amministrazione propaganda i vantaggi di un futuro sostenibile, resta la domanda su cosa accadrà agli americani medi mentre questa «transizione» avrà luogo.

Ancora più importante, quale sarà il finale di tutto questo?

Durante una conferenza stampa congiunta in Giappone con il primo ministro Kishida Fumio, Biden ha usato la parola «transizione» per ammettere apparentemente che l’impennata dei prezzi della benzina sia solo una parte del piano generale della sua amministrazione per il passaggio dagli idrocarburi alle energie rinnovabili: «Quando si tratta dei prezzi del gas, stiamo attraversando un’incredibile transizione tale che, se Dio vuole, quando sarà finita, saremo più forti e il mondo sarà più forte e meno dipendente dai combustibili fossili».

Il commento sembra sottintendere che garantire l’approvvigionamento di gas del Paese non è in cima all’agenda di Biden, anche se l’amministrazione ha annunciato il rilascio di 1 milione di barili di greggio al giorno per sei mesi tra maggio e agosto.

Le osservazioni di Biden hanno irritato alcuni legislatori repubblicani, tra cui la rappresentante Elise Stefanik (Rny), che ha affermato che il presidente è «dolorosamente fuori controllo»: «Il dolore che prova ogni famiglia del #Ny21 alla pompa del gas è il risultato diretto dell’agenda di estrema sinistra di Joe Biden e dei democratici della Camera», ha scritto su Twitter.

Anche il senatore Rick Scott (R-Fla.) ha obiettato, scrivendo su Twitter che «l’unica ‘transizione incredibile’ che vogliamo da Joe Biden è il suo passaggio al pensionamento. Ogni famiglia in America sta pagando prezzi del gas da record grazie alla guerra di @JoeBiden contro l’energia americana, ma al presidente non importa».

Un giorno prima della conferenza stampa, il principale consigliere economico di Biden, Brian Deese, ha dichiarato a Fox News che l’economia statunitense «è in un periodo di transizione», rifiutandosi di rispondere direttamente a una domanda sul fatto che l’economia stia entrando in recessione. «Stiamo passando dalla più forte ripresa economica della storia moderna a quello che può essere un periodo di crescita più stabile e resiliente», ha sostenuto Deese.

Il 1 maggio, Samantha Power, capo dell’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (Usaid), ha dichiarato alla Abc che la carenza di fertilizzanti, causata dalla minore esportazione di fertilizzanti da parte della Russia, ha offerto agli agricoltori la possibilità di «accelerare la transizione» dai fertilizzanti alle «soluzioni naturali», come letame e compost, un cambiamento che gli agricoltori «alla fine devono fare comunque. Quindi non lasciare mai che una crisi vada sprecata».

Guardando l’intero quadro, sembra sempre più il caso che i funzionari dell’amministrazione Biden stiano solo lasciando che questi diversi problemi economici accadano apposta, credendo che quando queste risorse cruciali collasseranno, gli americani saranno condotti a un mondo di alternative verdi.

Ma una tale «transizione» non è una cosa da ridere, dal momento che questi problemi economici sembrano destinati a produrre dolore nel mondo reale. La crisi del gas e la carenza di fertilizzanti stanno contribuendo a una crisi alimentare globale e questi e altri fattori potrebbero presto portare a una vera morte di massa.

L’attuale crisi dell’offerta di grano è un esempio calzante. Il 19 maggio, Sara Menker, Ceo della società di analisi dell’agricoltura Gro Intelligence con sede a New York, ha dichiarato al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che al mondo erano rimaste solo circa 10 settimane di scorte di grano: «Voglio iniziare dicendo esplicitamente che la guerra Russia-Ucraina non ha dato inizio alla crisi della sicurezza alimentare. Ha aggiunto semplicemente carburante a un fuoco che ardeva da tempo. È importante notare che i livelli di inventario di grano più bassi che il mondo abbia mai visto si stanno verificando ora mentre l’accesso ai fertilizzanti è fortemente limitato».

Nel frattempo, i prezzi del diesel negli Stati Uniti sono aumentati di oltre il 70% rispetto a un anno fa. Ulteriori aumenti dei prezzi potrebbero frenare l’economia poiché il diesel è utilizzato in tutto, dalle navi mercantili, ai camion merci, alle macchine agricole.

L’amministrazione Biden ha parlato con entusiasmo di un futuro con l’energia pulita, come quando il vicepresidente Kamala Harris a marzo ha parlato di un mondo senza emissioni di idrocarburi: «Immagina un futuro: i camion merci che consegnano pane e latte agli scaffali dei nostri negozi di alimentari e gli autobus che portano i bambini a scuola e i genitori al lavoro; immagina tutti i veicoli pesanti che mantengono forti le nostre linee di approvvigionamento e consentono alla nostra economia di crescere, immagina che producano zero emissioni», disse durante un evento «Accelerazione del trasporto pulito».

Parlando allo stesso evento, il segretario ai trasporti Pete Buttigieg ha affermato che i veicoli elettrici porteranno «risparmi sui costi» per gli americani: «Il trasporto pulito può portare anche al popolo americano un notevole risparmio sui costi. Il mese scorso, abbiamo annunciato un investimento di 5 miliardi di dollari per costruire una rete di ricarica per veicoli elettrici a livello nazionale in modo che le persone dalle comunità rurali a quelle suburbane e urbane possano beneficiare del risparmio di gas derivante dalla guida di un veicolo elettrico».

Nel complesso, che si tratti di cibo o gas, sembra che molte persone all’interno dell’amministrazione Biden siano abbastanza chiare su ciò che stanno cercando di fare. Non sembrano disposti o interessati a sistemare le cose, quando si tratta delle cose di cui tutti gli americani si preoccupano. Piuttosto, sembra che stiano proprio pianificando questo: una transizione verso un futuro verde, verso il sistema che vogliono.

Epoch Times ha contattato la Casa Bianca per un commento ma non ha ricevuto risposta.

 

Articolo in inglese: Biden’s ‘Incredible Transition’: High Gas Prices, Supply Shortages Part of Plan to Usher in Green Economy

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

L’eredità di Jiang Zemin, solo crimini e corruzione

L’eredità di Jiang Zemin, solo crimini e corruzione
Jiang Zemin, ex leader del Partito Comunista Cinese (Pcc), è morto di malattia a Shanghai il 30 novembre ...
Leggi >
 

Il silenzio di Biden sulle proteste in Cina è assordante

Il silenzio di Biden sulle proteste in Cina è assordante
L’autore dell’articolo, Stu Cvrk, si è ritirato come capitano dopo aver prestato servizio per 30 anni nella Marina ...
Leggi >
 

Musk: tagliare i tassi «immediatamente» per evitare recessione «grave»

Musk: tagliare i tassi «immediatamente» per evitare recessione «grave»
Elon Musk sostiene che invece di inasprire ulteriormente le politiche monetarie, la Federal Reserve dovrebbe «immediatamente» abbassare i tassi ...
Leggi >
 

Muore Jiang Zemin, il dittatore cinese colpevole del più colossale genocidio della Storia (Video)

Muore Jiang Zemin, il dittatore cinese colpevole del più colossale genocidio della Storia (Video)
Brutale e sanguinario dittatore e capo del Partito Comunista Cinese dal 1993 al 2003, è morto per cause ...
Leggi >