TikTok banna attivista australiano anti-Pcc

Di Caden Pearson

Tiktok, società di social media di proprietà cinese, ha temporaneamente bloccato l’attivista australiano per i diritti umani e candidato al Senato Drew Pavlou. Perché? Non è noto, ma è avvenuto lo stesso giorno in cui ha discusso del suo attivismo contro il Partito Comunista Cinese su un popolare podcast.

«È particolare. Non scrivo [su TikTok, ndr] da settimane, quindi penso di essere stato bandito perché la mia campagna anti-Pcc per il Parlamento[…] ha iniziato a farsi notare dopo Sixty Minutes», ha detto Pavlou a Epoch Times il 13 novembre. «Oggi ho parlato con Adv China sul loro grande podcast che denuncia regolarmente la corruzione del Pcc, e improvvisamente il ban [da TikTok, ndr] era entrato in vigore».

Pavlou è apparso in un episodio in streaming live di Adv Podcasts, dove ha descritto gli inizi della sua storia di difensore dei diritti umani nella Cina continentale, quando aveva organizzato una protesta nel campus dell’Università del Queensland nel 2019: «Ho organizzato una protesta per sostenere Hong Kong e gli uiguri, e sono stato aggredito nel campus da un nazionalista cinese e centinaia di nazionalisti cinesi sono venuti contro di noi», ha raccontato ad Adv Podcast il 13 novembre.

Pavlou ha descritto come aveva messo insieme 10 dei suoi amici «per capriccio», per protestare contro i legami dell’università con il regime cinese. Ma presto si sono trovati circondati da centinaia di nazionalisti cinesi filo-Pcc.

Un uomo cinese gli ha strappato di mano il megafono, per poi fracassarlo a terra. Contemporaneamente, un altro cinese ha fatto risuonare l’inno del Pcc da una cassa. Pavlou ha descritto l’incidente come «coordinato».

Pavlou e alcuni dei manifestanti sono stati aggrediti fisicamente, con qualcuno che ha versato loro addosso un «liquido giallo» che «puzzava di catarro», ha detto ad Adv Podcasts. «Dopo che è successo, il console generale cinese a Brisbane, che è stato anche nominato professore nella mia università, con legami molto stretti con il governo cinese, ha approvato la violenza, dicendo che era ‘patriottica’».

Pavlou ha detto che la sua famiglia ha ricevuto minacce di morte da nazionalisti cinesi pro-Pcc e ha dovuto sopportare un allontanamento di sei mesi dalla sua famiglia, che si era spaventata.

L’uomo di Brisbane di 22 anni ha detto che non aveva «mai avuto intenzione di diventare un attivista per questioni cinesi» e di aver perso delle amicizie a causa di ciò. Ma due anni dopo, Pavlou ha formato un partito politico, la Drew Pavlou Democratic Alliance, e gestisce una piattaforma anti-Pcc: «Vogliamo sanzionare i leader del Pcc in modo che non possano conservare la loro ricchezza corrotta in Australia […] Vogliamo prendere i loro conti bancari, porre fine all’accordo di libero scambio tra Australia e Cina, nazionalizzare il porto di Darwin e annullare urgentemente tutte le vendite di beni nazionali alla Cina che mettono in pericolo la nostra sovranità come nazione».

Pavlou ha spiegato che il suo partito fornirà un programma umanitario per gli uiguri, gli hongkonghesi, i tibetani e tutti i cinesi che fuggono dalla persecuzione del Pcc. «Ci impegneremo a difendere Taiwan dall’aggressione e riconosceremo il Tibet, Hong Kong e il Turkestan orientale come occupati e sotto un governo illegittimo».

 

Articolo in inglese: TikTok Bans Australian Anti-CCP Activist, Senate Candidate Drew Pavlou

NEWSLETTER
Epoch Times Italia 2021
 
 
 

Associazione medica sudafricana: la variante Omicron causa sintomi insoliti ma lievi

Associazione medica sudafricana: la variante Omicron causa sintomi insoliti ma lievi
La nuova variante Omicron che preoccupa il mondo provoca sintomi insoliti, ma lievi, secondo un importante medico sudafricano. ...
Leggi >
 

Scarsità di merci in America, a rischio anche il Natale | America Uncovered

Scarsità di merci in America, a rischio anche il Natale | America Uncovered
Se di recente non avete trovato il vostro shampoo preferito al supermercato, oppure la corda per saltare che ...
Leggi >
 

Inizia il processo a Ghislaine Maxwell, socia di Epstein

Inizia il processo a Ghislaine Maxwell, socia di Epstein
Dodici giurati e sei supplenti sono stati scelti lunedì per ascoltare il caso di Ghislaine Maxwell. Maxwell, una ...
Leggi >
 

Traffici sessuali, il pilota di Epstein testimonia sul ruolo di Ghislaine Maxwell

Traffici sessuali, il pilota di Epstein testimonia sul ruolo di Ghislaine Maxwell
Il pilota Lawrence Paul Visoski Jr. che ha testimoniato al processo di Ghislaine Maxwell martedì, afferma che la ...
Leggi >