Traffici sessuali, il pilota di Epstein testimonia sul ruolo di Ghislaine Maxwell

Di Jack Phillips

Il pilota Lawrence Paul Visoski Jr. che ha testimoniato al processo di Ghislaine Maxwell martedì, afferma che la britannica era «la numero due», mentre il numero uno della cerchia era Jeffrey Epstein. «Epstein era il grande n. 1», spiega il pilota.

Maxwell affronta le accuse di traffico sessuale nonché di reclutamento e adescamento di quattro ragazze minorenni tra il 1994 e il 2004. Maxwell, la figlia del magnate dei media e truffatore Robert Maxwell, si è dichiarata non colpevole.

Lunedì il procuratore Lara Pomerantz ha spiegato ai giurati che sia Epstein, che è stato trovato morto in una cella di una prigione di Manhattan nel 2019, sia Maxwell, erano «compagni di crimini». Pomerantz accusa i due di aver addestrato e reclutato ragazze minorenni, delle quali hanno abusato.

Visoski ha testimoniato che celebrità e politici di alto profilo hanno fatto da passeggeri sull’aereo di Epstein, sebbene nessuno degli individui di alto profilo menzionati sia accusato di aver commesso illeciti. «Non ho mai visto alcuna attività sessuale, no», ha risposto Visoski durante il processo, quando gli è stato chiesto se avesse visto comportamenti inappropriati con ragazze minorenni.

Il pilota ha spiegato che durante il volo la porta della cabina di pilotaggio dell’aereo veniva chiusa.

Visoski, che ha lavorato per Epstein tra il 1991 e il 2009, ha anche testimoniato che Epstein ha pagato per l’istruzione delle sue due figlie e gli ha anche dato una superficie in un ranch del New Mexico dove si è costruito una casa. Il pilota ha anche confermato di aver firmato un accordo di non divulgazione come parte del suo impiego con Epstein.

Epstein, già condannato per traffico sessuale nel 2008, è stato trovato morto nella sua cella di prigione dopo il suo arresto due anni fa con l’accusa di traffico sessuale. Un medico legale ha concluso che la causa della sua morte è stato il suicidio per impiccagione, anche se ci sono speculazioni sul fatto che sia stato assassinato.

Una presunta vittima di Maxwell, che ha usato lo pseudonimo di Jane, ha testimoniato martedì che Maxwell ed Epstein si sono avvicinati per la prima volta a lei e a un gruppo di amici mentre stavano mangiando un gelato in un campo estivo nel Michigan nei primi anni ’90.

Jane, un’aspirante cantante, ha detto che la sua famiglia stava avendo problemi finanziari dopo la morte di suo padre nel 1993, e Maxwell ed Epstein le avrebbero raccontato di essere dei benefattori del campo estivo e che assegnavano borse di studio agli studenti. Più tardi, Epstein aveva invitato lei e sua madre a prendere il tè, ha ricordato Jane nella sua testimonianza. Ma durante un’altra occasione, Epstein si era offerto di aiutarla con la sua carriera di cantante prima di interrompere bruscamente la conversazione e aggredirla sessualmente, ha ricordato la testimone, aggiungendo che all’epoca aveva 14 anni. Ricorda che Maxwell ed Epstein, più o meno nello stesso periodo, la portavano su un lettino da massaggio nella sua casa di Palm Beach e le mostravano come a Epstein piacesse essere massaggiato.

Martedì Visoski ha testimoniato di aver visto Jane su uno dei voli di Epstein riconoscendola dai suoi «occhi blu penetranti», aggiungendo che non sapeva che fosse minorenne o «senza un genitore».

Al pilota è stato anche chiesto di Virginia Roberts Guiffre, una presunta vittima di Epstein che non fa parte del processo. «Non conoscevo la sua età, non sembrava giovane», ha testimoniato Visoski.

All’inizio di questa settimana, gli avvocati di Maxwell hanno sostenuto che i pubblici ministeri stanno prendendo di mira la Maxwell perché non possono processare Epstein. Gli avvocati di Maxwell avranno la possibilità di controinterrogare Jane e altri testimoni. Il processo dovrebbe durare sei settimane.

 

Articolo in inglese: Ghislaine Maxwell ‘No. 2’ in Jeffrey Epstein’s Circle, Epstein Pilot Testifies

NEWSLETTER
Epoch Times Italia 2021
 
 
 

6 gennaio a Washington, un retaggio di domande inquietanti

6 gennaio a Washington, un retaggio di domande inquietanti
Il bastone d'acciaio temprato ha emesso il suono più inquietante possibile, rimbalzando sul cranio di Victoria White. Variava ...
Leggi >
 

Alti e bassi dell’economia cinese. Il regime tenta di reagire, ma il 2022 sarà molto duro per il Pcc

Alti e bassi dell’economia cinese. Il regime tenta di reagire, ma il 2022 sarà molto duro per il Pcc
Il regime cinese ha speso miliardi di dollari nel tentativo di raggiungere i produttori di chip più avanzati ...
Leggi >
 

Olimpiadi invernali a Pechino e spionaggio di regime. Governi europei: niente cellulari agli atleti

Olimpiadi invernali a Pechino e spionaggio di regime. Governi europei: niente cellulari agli atleti
Diversi Paesi europei si stanno adoperando per proteggere i propri atleti durante le prossime Olimpiadi invernali di Pechino. ...
Leggi >
 

Ashli ​​Babbitt, la sostenitrice di Trump morta al Campidoglio, non era una rivoltosa

Ashli ​​Babbitt, la sostenitrice di Trump morta al Campidoglio, non era una rivoltosa
La sostenitrice di Trump andava su e giù, agitando le mani, frustrata, verso degli agenti immobili: «Chiama aiuto!» Pochi istanti ...
Leggi >