Una misteriosa nuova sindrome legata al Covid-19 colpisce i bambini

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha avvertito che nei bambini in Europa e in Nord America, si sta verificando una misteriosa sindrome – secondo alcuni scienziati collegata al Covid-19 – con sintomi come febbre prolungata, shock e diarrea.

Durante un briefing scientifico, l’Oms ha spiegato che si devono valutare i fattori di rischio della sindrome descritta come «disturbo infiammatorio multi-sistemico», per capire cosa la causi, e per delineare i modi per curarla.

In questo momento, la sindrome è definita dai seguenti elementi: colpisce i giovani fino a 19 anni, i quali possono manifestare febbre per tre o più giorni, eruzione cutanea, congiuntivite o infiammazione della pelle, ipotensione o shock, anomalie intorno al cuore, coagulopatia, o un disturbo emorragico, diarrea, vomito, o dolore addominale. I pazienti con questi disturbi manifestano anche marcatori elevati d’infiammazione, ma nessuna causa evidente di essi; inoltre sono stati esposti al virus o è stata loro diagnosticata l’infezione da Covid-19. L’attuale definizione della sindrome deriva da medici che hanno trattato i giovani che ne soffrono, ma  sarà rivista man mano che saranno disponibili altri dati.

Fino a 21 anni

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) hanno recentemente delineato una guida per i medici sulla nuova sindrome che ha colpito più di 100 giovani a New York e in almeno altri 18 stati: il paziente deve avere la febbre e meno di 21 anni, infiammazione e sintomi di malattia abbastanza gravi da richiedere il ricovero ospedaliero. Inoltre devono avere problemi su più organi, devono essere positivi al test per un’infezione da virus del Pcc, o avere gli anticorpi contro il Covid-19, il tutto in assenza di alternative plausibili di diagnosi.

Quello che ora si sa, è che alcuni dei pazienti presentano caratteristiche simili a quelle della malattia di Kawasaki, una condizione che causa l’infiammazione delle pareti di alcuni vasi sanguigni, mentre altri mostrano sintomi di sindrome da shock tossico, e quelli in condizioni peggiori soffrono di una grave malattia con infiammazione, che porta al collasso di più organi.

New York, Francia

Il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha spiegato che recentemente i medici hanno identificato 110 casi di pazienti con questa sindrome, tre dei quali sono morti. Quindi, i newyorkesi sono stati esortati a chiedere assistenza sanitaria se un bambino ha una febbre prolungata per più di cinque giorni insieme a forti dolori addominali, diarrea, o vomito, occhi iniettati di sangue ed eruzione cutanea. Altri sintomi includono un cambiamento nel colore della pelle, che diventa pallida, a chiazze, o blu, difficoltà respiratorie, dolore al cuore o al petto, letargia, irritabilità o confusione.

Venerdì i medici francesi hanno spiegato che la morte di un bambino di nove anni è stata dovuta alla malattia infiammatoria: «Per il momento, noi scienziati che la stiamo studiando, abbiamo l’impressione che ci sia un legame con il coronavirus», ha riferito Caroline Ovaert, capo del servizio di cardiologia pediatrica dell’ospedale universitario di Marsiglia Timone, ai giornalisti. La maggior parte dei pazienti risulta positiva al Covid-19 o ha gli anticorpi, il che significa che hanno avuto la malattia in passato.

Tuttavia, i medici ci tengono a specificare che nella maggior parte dei casi i bambini guariscono.

 

Articolo in inglese: Symptoms of New Syndrome Appearing in Children Include Rash, Fever: WHO

 
 
 

È ufficiale, il governo Conte si è dimesso, al via le consultazioni

È ufficiale, il governo Conte si è dimesso, al via le consultazioni
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ...
Leggi >
 

Oltre 78.000 utenti Facebook e Instagram rimossi per contenuti QAnon e norme sulla «militarizzazione»

Oltre 78.000 utenti Facebook e Instagram rimossi per contenuti QAnon e norme sulla «militarizzazione»
Da agosto 2020 Facebook ha rimosso più di 78.000 profili tra Facebook e Instagram, che pubblicavano contenuti su ...
Leggi >
 

Ex capo della polizia di frontiera: in poche ore Biden ha reso l’America meno sicura

Ex capo della polizia di frontiera: in poche ore Biden ha reso l’America meno sicura
In poche ore, Biden ha reso l'America meno sicura. Lo sostiene l'ex commissario statunitense per le dogane e la ...
Leggi >
 

L’Oms cambia i criteri di lettura dei test Covid per ridurre i falsi positivi

L’Oms cambia i criteri di lettura dei test Covid per ridurre i falsi positivi
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha avvisato gli esperti di non basarsi unicamente sui risultati dei test molecolari ...
Leggi >