Usa, 5 milioni di dollari di ricompensa per informazioni su un trafficante cinese di fentanyl

Di Frank Fang

Una ricompensa fino a 5 milioni di dollari per delle ‘semplici’ informazioni su un trafficante cinese di fentanyl. La offre il Dipartimento di Stato americano.

Il ricercato è Zhang Jian, 42 anni, leader chiave di un’organizzazione criminale transnazionale che produceva fentanyl e simili droghe sintetiche in almeno quattro laboratori in Cina. Secondo la Us Drug Enforcement Administration (Dea), l’uomo pubblicizzava poi queste droghe illecite su Internet per venderle a clienti negli Stati Uniti e in Canada.

Secondo un indagine federale del 2017, le partite di droga smerciate da Zhang hanno causato la morte per overdose di quattro persone in North Carolina, New Jersey, North Dakota e Oregon tra il 2014 e il 2015. Durante questi due anni, anche cinque persone nella Carolina del Nord e nell’Oregon hanno riportato gravi lesioni personali.

L’organizzazione di Zhang ha iniziato ad operare nel gennaio 2013, secondo i pubblici ministeri. Da quel momento, avrebbe inviato migliaia di ordini di fentanyl, droghe analoghe al fentanyl e altre droghe illecite, oltre a presse per pillole, timbri o matrici usate per modellare le droghe in pillole. Questi articoli sono stati spediti tramite posta o servizi di consegna pacchi internazionali.

Zhang, noto anche come «Hong Kong Zaron», è stato incriminato nel 2017 di associazione a delinquere per la vendita di fentanyl e simili reati. Inoltre, nel 2018 è stato incriminato anche per associazione a delinquere per riciclaggio internazionale di denaro (pdf).

Nell’aprile 2018, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha congelato i beni statunitensi di Zhang e ha sanzionato la sua società di biotecnologie Zaron Bio-Tech (Asia) Limited. La società, registrata a Hong Kong ma operante in Cina, sarebbe stata utilizzata da Zhang per «facilitare l’importazione illegale di fentanyl e altre sostanze negli Stati Uniti».

La taglia di 5 milioni di dollari offerta dal Programma di premi per i crimini organizzati transnazionali del Dipartimento di Stato, andrà a chi fornirà informazioni capaci di condurre all’arresto e alla condanna di Zhang, ha affermato il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price in un comunicato del 30 agosto. Di fatto, il Dipartimento di Stato ha già pagato oltre 135 milioni di dollari in ricompense.

«Speriamo che questa ricompensa incoraggi coloro che hanno informazioni preziose a contattare la Dea per consegnare il signor Zhang alla giustizia», ​​ha affermato La Verne Hibbert, agente speciale responsabile della Dea Miami Field Division.

Il caso di Zhang sottolinea la gravità dell’epidemia di droga in corso in America. Secondo i dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc), circa 93.331 residenti americani sono morti per overdose nel 2020, di cui 69.170 a causa di oppioidi sintetici, principalmente proprio a causa del fentanyl, una sostanza che è 100 volte più potente della morfina e 50 più dell’eroina.

Nel 2019, il regime cinese ha messo al bando il fentanyl e i suoi equivalenti. Tuttavia, la Us-China Economic and Security Review Commission (Uscc) ha spiegato nel suo rapporto pubblicato il 24 agosto che la Cina ha continuato a essere il «principale Paese di origine» per il traffico illecito di fentanyl negli Stati Uniti.

Il rapporto dell’Uscc ha anche sottolineato che i trafficanti cinesi sono noti per esportare le materie prime per la produzione del fentanyl ai cartelli della droga messicani, che poi producono il farmaco e lo trasferiscono negli Stati Uniti. Al contempo, anche i riciclatori di denaro cinesi hanno aiutato i cartelli nelle loro operazioni criminali.

Ad aprile, un cittadino cinese è stato condannato a 14 anni per aver riciclato decine di milioni di dollari provenienti dal traffico di droga per conto di cartelli latino-americani. All’inizio di agosto, un altro cittadino cinese è stato condannato a sette anni per aver gestito una rete di riciclaggio di denaro tra diversi Paesi.

Nell’ambito dell’indagine sull’organizzazione criminale di Zhang, sono stati incriminati anche diversi cittadini canadesi e statunitensi. Inoltre, sono stati incriminati anche quattro soci cinesi di Zhang: Chu Na, Chu Yeyou, Liu Cuiying e Zhang Keping.

La Dea ha dichiarato il 30 agosto che alcuni cittadini statunitensi sono stati condannati a pene che vanno dai 20 anni di carcere fino all’ergastolo.

I pubblici ministeri hanno affermato che Zhang e altri coimputati hanno utilizzato criptovaluta e conti offshore per occultare le loro transazioni finanziarie. Mentre usavano comunicazioni crittografate e pseudonimi per mascherare le loro identità.

Secondo i pubblici ministeri, se condannato Zhang dovrebbe affrontare l’ergastolo e pagare una multa di 12,5 milioni di dollari.

 

Articolo in inglese: State Department Offers Millions for Information on Chinese Fentanyl Trafficker

NEWSLETTER
Epoch Times Italia 2021
 
 
 

Trump annuncia il lancio del suo nuovo social, si chiama ‘Truth’

Trump annuncia il lancio del suo nuovo social, si chiama ‘Truth’
Il 20 ottobre l'ex presidente americano Donald Trump ha annunciato l'imminente lancio della sua piattaforma social. La versione ...
Leggi >
 

Pechino vuole esportare la censura di Internet in tutto il mondo

Pechino vuole esportare la censura di Internet in tutto il mondo
Le democrazie non riescono a opporsi al piano senza precedenti di Pechino per limitare la libertà di Internet ...
Leggi >
 

Le Big Pharma guadagnano molto dal Covid, ma qui si esagera | Facts Matter Italia

Le Big Pharma guadagnano molto dal Covid, ma qui si esagera | Facts Matter Italia
Una nuova pillola anti Covid-19 che dovrebbe ridurre del 50% il rischio di ospedalizzazione e morte è attualmente ...
Leggi >
 

Il Giappone è un baluardo contro l’espansionismo del regime cinese

Il Giappone è un baluardo contro l’espansionismo del regime cinese
Il regime comunista cinese non ha mai fatto mistero di voler controllare il mondo. Per riuscire nel suo ...
Leggi >