Usa: risposta «severa» se la Russia invade l’Ucraina

Di Jack Phillips

Il 23 gennaio il segretario di Stato Antony Blinken ha affermato che gli Stati Uniti metterebbero in atto una risposta «rapida» e «severa» se l’esercito russo entrasse in Ucraina.

«Se una singola forza russa aggiuntiva entrasse in Ucraina in modo aggressivo, come ho detto, ciò attiverebbe una risposta rapida, severa e unita da parte nostra e dell’Europa», ha affermato Blinken in risposta a una domanda sulle sanzioni durante un Intervista alla Cnn del 23 gennaio. Ma non ha spiegato quale sarebbe stata la risposta.

Il suo commento giunge dopo che, negli ultimi giorni, decine di migliaia di truppe russe si sono ammassate vicino al confine della Russia con l’Ucraina, suscitando il timore che Mosca stia progettando di invadere il suo vicino. Nel 2014, la Russia ha utilizzato le sue forze militari per annettere la penisola di Crimea, una mossa che ha provocato le sanzioni dell’allora presidente Barack Obama.

Tuttavia Mosca afferma da tempo che non ha in programma di invadere l’Ucraina.

Mentre gli Stati Uniti hanno affermato di essersi impegnati in attività diplomatiche con la Russia nel tentativo di allentare le tensioni, non ci sono stati reali passi avanti. Blinken ha affermato che è preferibile utilizzare mezzi diplomatici, ma altre misure sono sul tavolo: «A questo punto […] la scelta è di Vladimir Putin e lì le strade sono chiare: la diplomazia, il dialogo, il vedere se possiamo costruire la sicurezza collettiva in un modo che vada bene per tutti costituiscono chiaramente la strada da preferire, ma siamo preparati» ha dichiarato Blinken alla Cnn il 23 gennaio.

I suoi commenti sono arrivati ​​alcuni giorni dopo che il presidente Joe Biden aveva discusso pubblicamente la possibilità di tollerare una «piccola incursione» della Russia in Ucraina. Tuttavia in seguito Biden ha cercato di correggere il tiro, specificando che Mosca «pagherà un prezzo pesante» in caso di invasione.

L’ex segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato a Fox News il 23 gennaio che Blinken ha fatto una «dichiarazione molto più forte» rispetto ai commenti di Biden. Tuttavia, ha sostenuto che l’amministrazione Biden dovrebbe fare un passo avanti. «Se c’è spazio per dubbi, se c’è spazio, Vladimir Putin guiderà un camion attraverso quel varco».

La Russia affronterebbe anche severe sanzioni economiche da parte del Regno Unito se installerà un regime fantoccio in Ucraina, secondo quanto affermato dal vice primo ministro britannico Dominic Raab durante un’intervista a Sky News il 23 gennaio: «Ci saranno conseguenze molto gravi se la Russia prenderà questa mossa per cercare di invadere, ma anche installare un regime fantoccio». Tuttavia il ministero degli Esteri russo ha respinto i commenti di Raab come «disinformazione», accusando il Regno Unito e la Nato di «creare tensioni».

 

Articolo in inglese: Biden Administration Vows ‘Severe’ Response If ‘Single Additional Russian Force’ Enters Ukraine

NEWSLETTER
*Epoch Times Italia*
 
 
 

Shanghai, i residenti non credono alle autorità: la riapertura è «lontana»

Shanghai, i residenti non credono alle autorità: la riapertura è «lontana»
Il 17 maggio le autorità di Shanghai hanno affermato di aver raggiunto zero infezioni al di fuori delle ...
Leggi >
 

Trump domina le primarie. Avvocato della Clinton sotto processo. Usa senza benzina grazie a Biden

Trump domina le primarie. Avvocato della Clinton sotto processo. Usa senza benzina grazie a Biden
Martedì si sono tenute le elezioni primarie in cinque Stati e la maggior parte dei candidati appoggiati da ...
Leggi >
 

Il regime cinese è “in guerra” coi cinesi e col mondo intero. Quanto potrà durare?

Il regime cinese è “in guerra” coi cinesi e col mondo intero. Quanto potrà durare?
- Il regime cinese sta rafforzando i controlli alle frontiere secondo la direttiva "zero-covid". Ad alcuni cinesi è ...
Leggi >
 

Trump annuncia un libro sulle elezioni del 2020: «Il crimine del secolo»

Trump annuncia un libro sulle elezioni del 2020: «Il crimine del secolo»
Donald Trump sta scrivendo un libro sulla presunta frode elettorale nelle elezioni, intitolato Il crimine del secolo. «Non ...
Leggi >