Vaccini, AstraZeneca provoca un «leggero aumento del rischio» di emorragie

Di Alexander Zhang

Alcuni ricercatori britannici hanno scoperto la correlazione tra il vaccino Oxford/AstraZeneca e «un lieve aumento del rischio di alcuni disturbi emorragici».

Attraverso un’analisi sulle persone che hanno ricevuto una prima dose del vaccino AstraZeneca o Pfizer/BioNtech, i ricercatori dell’Università di Edimburgo hanno riscontrato un lieve aumento del rischio di un disturbo emorragico autoimmune, noto come porpora trombocitopenica immune (Itp), associato al vaccino AstraZeneca.

Nello studio, il professor Aziz Sheikh e i suoi colleghi hanno esaminato casi di emorragie ed eventi vascolari correlati al vaccino tra 2,53 milioni di adulti in Scozia che avevano ricevuto le loro prime dosi tra dicembre e aprile, scoprendo che il vaccino AstraZeneca era associato a un rischio leggermente superiore di Itp fino a 27 giorni dopo la vaccinazione. Il disturbo può causare lievi lividi in alcuni pazienti e sanguinamento eccessivo e malattie a lungo termine in altri.

L’analisi pubblicata su Nature Medicine ha anche riscontrato un piccolo aumento dei rischi di altri coaguli di sangue arterioso ed eventi di sanguinamento associati al vaccino fino a 27 giorni dopo la vaccinazione.

Un esame approfondito del vaccino AstraZeneca sulla questione dei coaguli di sangue, ha rivelato una maggiore incidenza nei giovani.

La presentatrice radiofonica della Bbc Lisa Shaw, morta in ospedale, dopo aver sofferto di coaguli di sangue a seguito del vaccino AstraZeneca, il 21 maggio 2021. (Pa)

Secondo l’autorità di regolamentazione dei medicinali del Regno Unito, l’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (Mhra), ha rivelato che al 26 maggio, sono 61 le persone morte nel Regno Unito dopo aver sviluppato coaguli di sangue in seguito alla somministrazione del vaccino AstraZeneca.

Complessivamente, nel Regno Unito sono stati segnalati 348 casi di eventi tromboembolici maggiori [coaguli di sangue, ndr] con concomitante trombocitopenia [basso numero di piastrine, ndr], ha affermato l’Mhra nel suo ultimo rapporto sugli effetti collaterali dei vaccini per Covid-19. Questi eventi si sono verificati in 189 donne e 156 uomini di età compresa tra 18 e 93 anni.

Le vittime dei coaguli di sangue legati al vaccino includono anche la premiata presentatrice radiofonica Lisa Shaw, che lavorava per Bbc Newcastle, e che dopo aver sviluppato «gravi» mal di testa – una settimana dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca il mese scorso – si è ammalata gravemente pochi giorni dopo.

La madre di un quarataquatrenne è stata curata in terapia intensiva per coaguli di sangue ed emorragie, ma è morta il 21 maggio presso la Royal Victoria Infirmary di Newcastle.

Per prevenire casi di coaguli di sangue, alle persone sotto i 40 anni nel Regno Unito viene offerta un’alternativa al vaccino AstraZeneca, ma il governo britannico ha ripetutamente sottolineato che i benefici del vaccino AstraZeneca superano i rischi per la maggior parte delle persone.

 

Articolo in inglese: AstraZeneca Jab Causes ‘Slightly Increased Risk’ of Bleeding: UK Study



 
 
 

Un movimento studentesco contro il Green Pass. L’intervista

Un movimento studentesco contro il Green Pass. L’intervista
Epoch Times Italia ha intervistato Filippo Dellepiane, studente 19enne di Filosofia a Firenze e coordinatore di 'Studenti contro ...
Leggi >
 

Cina, il Pcc indottrina gli studenti con ‘il pensiero di Xi Jinping’

Cina, il Pcc indottrina gli studenti con ‘il pensiero di Xi Jinping’
Il leader cinese Xi Jinping vuole infondere 'lealtà' a tutti i cittadini cinesi, a cominciare dagli studenti delle ...
Leggi >
 

Nuovi documenti sui finanziamenti americani al laboratorio di Wuhan | Facts Matter Italia

Nuovi documenti sui finanziamenti americani al laboratorio di Wuhan | Facts Matter Italia
Grazie alla richiesta del Freedom of Information Act sono state pubblicate oltre 900 pagine di documenti che rivelano ...
Leggi >
 

Talebani: no slogan e proteste salvo previa approvazione

Talebani: no slogan e proteste salvo previa approvazione
L'8 settembre i talebani hanno annunciato il divieto di tutti gli slogan, manifestazioni e proteste che non hanno ...
Leggi >